Rio Tinto e BlueScope firmano protocollo di intesa per una produzione più green

martedì, 02 novembre 2021 17:39:36 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il produttore australiano Rio Tinto ha annunciato di aver firmato un protocollo di intesa col produttore BlueScope Steel per la ricerca e lo sviluppo di processi a basse emissioni di CO2 per la catena di valore dell’industria siderurgica, a cominciare dalla lavorazione del minerale ferroso, dalla produzione di acciaio e dalle tecnologie a essa associate.

Secondo quanto affermato da Rio Tinto, le due società lavoreranno insieme alla ricerca di soluzioni ecosostenibili usando il minerale ferroso estratto nel Pilbara. Al vaglio anche la sostituzione con idrogeno verde del carbone da coke usato da BlueScope presso lo stabilimento di Port Kembla Steelworks. Le aziende intendono usare l’idrogeno verde per trasformare l’iron ore del Pilbara in un prodotto adatto a produrre, tramite fonderia elettrica, acciaio per la creazione di prodotti finiti.

La prima fase della collaborazione punta a determinare le dimensioni del progetto, che richiederà un elettrolizzatore di idrogeno, un impianto per la riduzione diretta e una fonderia.

Rio Tinto ha annunciato di voler ridurre del 50% le emissioni di carbonio Scope 1 e 2 entro il 2030 e del 15% entro il 2025. Il raggiungimento di questi obiettivi è sostenuto da un investimento di 7,5 miliardi di dollari.


Ultimi articoli collegati

Giappone, produzione di acciaio grezzo a +1% a ottobre

Coils a freddo, importazioni in crescita in Turchia a settembre

Giappone: spedizioni di nastri laminati a freddo in aumento a settembre

Vietnam: output, vendite ed export di acciaio in crescita in gennaio-ottobre

BHP Billiton cede l'80% di BMC