RINL, ritorno all'utile nell'anno finanziario 2018/19

martedì, 02 aprile 2019 16:42:16 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Secondo quanto comunicato dalla società, dopo tre anni consecutivi di perdite, il produttore siderurgico statale indiano Rashtriya Ispat Nigam Limited (RINL) ha riportato un utile netto di 10 milioni di dollari nell’anno finanziario terminato il 31 marzo 2019.

RINL ha dichiarato che l’utile netto è il risultato dell’aumento del suo fatturato a 3,02 miliardi di dollari, aggiungendo che “un dinamico mercato domestico dell'acciaio ha aiutato la società a migliorare i margini per tonnellata, circostanza che ha determinato il raggiungimento del risanamento finanziario”.

La società indiana non ha alcuna fonte di minerale di ferro o di carbone da coke di proprietà, dipendendo così dall'approvvigionamento commerciale di queste due materie prime fondamentali.

Se il produttore siderurgico disponesse di una propria fonte per le materie prime, sarebbe in grado di accrescere i margini per tonnellate di almeno 33 $/t dalle vendite di acciai lunghi, i principali prodotti realizzati da RINL.

Per quanto riguarda l’anno finanziario 2019/20, RINL ha riferito di aver fissato un target di produzione di 6,4 milioni di tonnellate di acciaio liquido e di 5,8 milioni di tonnellate di acciai finiti commercializzabili.


Ultimi articoli collegati

Ministro Gualtieri: «Ilva resti con un azionista di maggioranza privato»

Produzione argentina di acciaio grezzo in calo a dicembre e nel 2019

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia