Regno Unito: il Trade Remedies Authority suggerisce di revocare la salvaguardia su alcuni prodotti

lunedì, 14 giugno 2021 13:30:35 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La Trade Remedies Authority (TRA) del Regno Unito ha suggerito al governo locale di revocare le misure di salvaguardia su alcuni prodotti siderurgici. Questa raccomandazione si basa sull'insufficiente produzione locale, sull'assenza di un aumento delle importazioni o di gravi danni causati da esse nonché sul mancato soddisfacimento dell'interesse economico del paese. Allo stesso tempo, la TRA ritiene che le misure su altri prodotti debbano essere prorogate di tre anni. Il segretario di stato per il commercio internazionale deciderà ora se accettare o meno queste raccomandazioni. Senza una decisione sulla proroga, le attuali misure di salvaguardia scadranno il 30 giugno. 

Le categorie di prodotti siderurgici per il quale la TRA consiglia la revoca sono: lamiere con rivestimento metallico, prodotti in stagno, laminati mercantili e profilati leggeri non legati, barre e profilati leggeri inossidabili, vergella non legata e legata, angolari, profilati, rotaie, barre finite a freddo non legate, lamiere quarto legate e non, filo non legato e vergelle inossidabili. A maggio, il Trade Remedies Investigations Directorate  aveva raccomandato di porre fine alle misure di salvaguardia sui tubi saldati di grandi dimensioni. Tuttavia, secondo la raccomandazione finale della TRA, sono le misure di salvaguardia sulla vergella inossidabile a dover essere revocate al posto di quelle sui tubi saldati di grandi dimensioni.

Nelle scorse settimane l'associazione di categoria UK Steel ha dichiarato che il governo britannico deve decidere di prorogare tutte le misure di salvaguardia sull'acciaio per altri tre anni e che qualsiasi altra decisione sarebbe dannosa per il settore siderurgico britannico. 


Ultimi articoli collegati

British Steel lancia nuovi profilati in acciaio resistenti agli agenti atmosferici

Regno Unito estende la salvaguardia per 16 prodotti

Tata Steel Europe: ancora nei piani la separazione dell'unità olandese da quella britannica

UK Steel: le modifiche alla salvaguardia britannica danneggeranno l'industria

Liberty Steel: nei piani l'integrazione operativa tra Liège-Dudelange, Magona e Galati