Raddoppiano le spedizioni di minerale dall'India verso la Cina nel primo semestre

mercoledì, 29 luglio 2020 15:13:36 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Le spedizioni di minerale di ferro dall'India verso la Cina sono più che raddoppiate nei primi sei mesi del 2020 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ammontando a 20 milioni di tonnellate. Lo riferisce Bloomberg, riportando dati delle autorità doganali cinesi. L’incremento della produzione di acciaio grezzo in Cina, combinato con la limitata offerta dal Brasile, ha portato all’aumento delle spedizioni dall’India, che hanno raggiunto il valore più alto degli ultimi otto anni.

Il lockdown indiano non ha del tutto fermato le operazioni portuali e i fornitori indiani di minerale di ferro hanno incrementato le spedizioni verso l’estero per compensare la debole domanda locale.

Nonostante il raddoppio delle spedizioni dall'India verso la Cina registrato nel periodo in oggetto, la principale fonte di importazione è rimasta l’Australia con una quota stimata del 65% sul totale (547 milioni di tonnellate). Le spedizioni dal Brasile hanno rappresentato invece il 17% del totale.

Secondo l'agenzia di rating indiana Icra, l’incremento delle esportazioni di minerale di ferro indiano è stato positivo per le società minerarie indiane, le quali hanno potuto liquidare le scorte a prezzi maggiori in un periodo in cui la domanda interna è stata molto debole.


Ultimi articoli collegati

India: calano produzione e import di acciaio, cresce l'export

India diventa esportatrice netta di acciaio verso la Cina nel periodo aprile-agosto

Scorte di minerale ferroso in aumento nei porti cinesi

India: inutilizzati volumi di minerale di bassa qualità pari a 162 milioni di tonnellate

In aumento ad agosto la produzione di minerale di ferro di NMDC