Produttori siderurgici sudcoreani sanzionati per cartello sul rottame

mercoledì, 27 gennaio 2021 17:48:49 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La Commissione per la concorrenza leale (Fair Trade Commission) della Corea del Sud ha dichiarato di aver imposto sanzioni per un valore di 300,08 miliardi di KRW (271,46 milioni di dollari) nei confronti di sette società (tra cui Hyundai Steel, Dongkuk Steel, Korea Steel, Daehan Steel e YC Steel) responsabili di aver costituito un cartello sui prezzi di acquisto del rottame. La commissione ha rilevato che, nel periodo 2010-2018, le società hanno modificato i prezzi standard di acquisto dei rottami, ostacolando la concorrenza sul mercato. 

Hyundai Steel dovrebbe pagare una sanzione di 90 miliardi di won sudcoreani (82,29 milioni di dollari), mentre Dongkuk Steel e Korea Steel dovrebbero pagare rispettivamente 49,92 miliardi di won sudcoreani (45,16 milioni di dollari) e 49,61 miliardi di won sudcoreani (44,89 milioni di dollari). 

La Commissione intende adottare misure severe basate fondate sul principio della "tolleranza zero" contro la collusione che limita la concorrenza sul mercato.


Ultimi articoli collegati

Rottame, esportazioni giapponese in calo a gennaio

USA: nessun dumping da parte di Hyundai Steel sui laminati a caldo

Corea del Sud: dazi provvisori sull'import di prodotti piani inossidabili da tre paesi

Corea del Sud: produzione acciaio grezzo sotto i 70 milioni di tonnellate nel 2020

Taiwan: importazioni di rottame in calo a gennaio