Primo trimestre da record per Liberty Steel Newport

lunedì, 26 luglio 2021 16:30:50 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Liberty Steel Group ha annunciato che quello del 2021 è stato il miglior primo trimestre di sempre per il suo stabilimento di Newport, principale produttore di coils laminati a caldo (HRC) per le industrie manifatturiera ed edilizia della Gran Bretagna. E il secondo trimestre sembra confermare il trend positivo dell’azienda.

Nel 2020, Liberty Steel Newport aveva chiuso l’anno in positivo nonostante le difficili condizioni di mercato causate dalla pandemia.

La crescita sarebbe motivata da forti vendite e da una migliorata capacità operativa. Infatti, secondo quanto appreso da SteelOrbis, Liberty Steel aveva investito oltre 2 milioni di sterline nella modernizzazione dell’impianto di Newport nel 2020 e 1,1 milione di sterline nei primi tre mesi del 2021.

Parte del capitale è stata utilizzata per l’acquisto di un nuovo software per la gestione degli altiforni a gas e di nuovi sistemi di controllo per ridurre il consumo di metano e le emissioni di CO2.

«Con il settore edilizio in ripresa dopo l’impatto del Covid-19, la domanda di HRC è forte. Non vediamo l’ora di segnare nuovi record di produzione e vendite nei prossimi mesi» ha commentato Michael Perry, Managing Director di Liberty Steel Newport.


Ultimi articoli collegati

Veicoli commerciali, immatricolazioni in calo in Europa in luglio e agosto

Regno Unito: associazioni di categoria propongono una modifica della salvaguardia

Salvaguardia UK: le autorità iniziano il riesame

Regno Unito rimuove o riduce i dazi antidumping sui coils a caldo russi e iraniani

Giappone: esportazioni di acciaio a +2,2% nel periodo gennaio-luglio