Pakistan: dazio antidumping provvisorio sui coils a freddo da Ue, Corea, Vietnam e Taiwan

mercoledì, 25 agosto 2021 13:12:34 (GMT+3)   |   Brescia
       

La National Tariff Commission (NTC) del Pakistan ha istituito un dazio antidumping provvisorio sulle importazioni di coils e fogli laminati a freddo provenienti da Corea del Sud, Vietnam, Taiwan e Ue. Le aliquote del dazio ammontano rispettivamente al 13,24%, al 17,25%, al 6,18% e al 6,5%. 

I prodotti in oggetto sono classificati con i codici PCT 7209.1510, 7209.1590, 7209.1610, 7209.1690, 7209.1710, 7209.1790, 7209.1810, 7209.1891, 7209.1899, 7209.2510, 7209.2590, 7209.2610, 7209.2690, 7209.2710, 7209.2790, 7209.2810 e 7209.2890.

L'inchiesta ha riguardato il periodo dal 1° ottobre 2019 al 30 settembre 2020. Il dazio rimarrà in vigore per quattro mesi a partire dal 23 agosto 2021. Entro 180 giorni la NTC emetterà una decisione definitiva. 

Lo scorso anno il Pakistan impose un dazio antidumping del 13,94% sulle importazioni di coils a freddo provenienti dal Canada e dalla Russia. La NTC ha inoltre avviato un riesame per capire se sia necessario o meno mantenere le misure antidumping in vigore sullo stesso prodotto proveniente da Cina e Ucraina (attuamente soggetto a dazi rispettivamente del 18,92% e del 19,04%). 


Ultimi articoli collegati

Dazi, rappresentante per il Commercio USA «ottimista» riguardo a un accordo con l'Ue

Assofermet: dopo i dazi sull'alluminio, l'Ue sospenda anche la salvaguardia sull'acciaio

Benso (Assofermet): «Con l'import i distributori a loro rischio hanno dato continuità di fornitura»

USA: confermato il dazio antidumping sui coils a freddo da sei paesi

Salvaguardia Ue: già esaurite le quote per alcuni prodotti