Pakistan: avviata joint venture per la produzione di ghisa

martedì, 18 dicembre 2018 13:36:34 (GMT+3)   |   San Diego
       

Attraverso un accordo di joint venture, la società cinese Jianbang Group e Pakistani Consortium hanno costruito il primo altoforno privato per la produzione di ghisa in Pakistan. L’impianto è situato presso il porto di Qasim Karachi. L’investimento da 12 milioni di dollari intende soddisfare la domanda di ghisa delle acciaierie locali, soprattutto dopo la chiusura di vari segmenti di Pakistan Steel Mills, società pubblica. Nonostante le difficoltà dell’economia, a novembre il Comitato per la Coordinazione Economica del governo pakistano (ECC) ha approvato la decisione del Consiglio delle commissioni di privatizzazione contro la privatizzazione di Pakistan Steel Mills.

La società ha iniziato a produrre 5.000 tonnellate al mese di ghisa rispetto ad una capacità di 8.000 tonnellate. L'altoforno a carbone utilizza il ferro locale estratto dalle miniere del Belucistan, assieme al coke metallurgico proveniente dalla Cina.

La joint venture prevede di aggiungere un impianto per la produzione di billette in futuro.


Ultimi articoli collegati

Ministro Gualtieri: «Ilva resti con un azionista di maggioranza privato»

Produzione argentina di acciaio grezzo in calo a dicembre e nel 2019

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia