Overcapacity: appello ai governi da parte di EUROFER e delle principali associazioni siderurgiche mondiali

giovedì, 22 ottobre 2020 17:19:56 (GMT+3)   |   Brescia
       

Le associazioni siderurgiche di tutto il mondo, inclusa la European Steel Association (EUROFER), hanno diffuso oggi un appello rivolto ai governi dei principali paesi produttori di acciaio affinché siano intensificati gli sforzi per la riduzione della capacità in eccesso. 

«Le industrie siderurgiche di tutto il mondo – si legge nel comunicato stampa congiunto –hanno espresso grande preoccupazione per il recente aumento della sovraccapacità di acciaio in un momento in cui la domanda è gravemente depressa dalla pandemia COVID-19, invertendo una tendenza di graduale diminuzione della sovraccapacità nei tre anni successivi all'istituzione del Global Forum on Steel Excess Capacity (GFSEC), ossia nel 2016-2019»

Le associazioni hanno evidenziato «lo stato di ripresa non uniforme delle condizioni macroeconomiche e della produzione di acciaio nel mondo» e si sono dette «particolarmente preoccupate per il rischio di potenziale destabilizzazione dei mercati internazionali dell'acciaio».

Dopo aver lodato «gli impegni assunti dai membri del forum sull'acciaio per creare trasparenza nel mercato regionale e l'evoluzione della capacità e per rivedere gli aumenti di capacità sulla base dei principi politici concordati e delle raccomandazioni contenute nella relazione ministeriale di Berlino», le associazioni hanno sottolineato che «tuttavia, la portata e la persistenza della capacità in eccesso nell'industria siderurgica richiedono una maggiore ambizione in termini di trasparenza e nel lavoro relativo alle politiche del GFSEC».

In conclusione, le associazioni siderurgiche mondiali hanno invitato i governi a «sviluppare discipline più rigorose sulle sovvenzioni industriali e altre misure di sostegno che contribuiscono all'eccesso di capacità e distorcono i mercati; sostenere misure correttive commerciali efficaci per garantire condizioni di parità guidate dalle forze di mercato e dal commercio equo; approfondire l'analisi dei fattori trainanti dell'espansione della capacità siderurgica per esporre gli investimenti sovvenzionati o non guidati dal mercato; fare una previsione affidabile per la domanda di acciaio nei mercati in cui devono essere effettuati gli investimenti; aggiungere valore al lavoro di trasparenza sviluppando una comunicazione e un'informazione aperte al pubblico; comunicare ai leader del G20 la necessità di maggiori sforzi per affrontare la crescente crisi della capacità siderurgica in eccesso».


Ultimi articoli collegati

Associazioni italiane del riciclo: usare il Recovery Fund per il rilancio del settore

UE: confermati i dazi sugli elettrodi di grafite provenienti dall'India

Ex Ilva, ArcelorMittal annuncia nuova cassa Covid dal 16 novembre

Gruppo Feralpi converte il sito di Nave, lavorerà acciai per l'edilizia

Synergo Capital cede a Commerciale Tubi Acciaio la sua quota in Raccortubi