Output indiano di acciaio in aumento nel primo trimestre dell’a.f. 2020

martedì, 09 luglio 2019 15:43:22 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Secondo quanto comunicato dalla Joint Plant Commission (JPC), organo del Ministero indiano dell'Acciaio, la produzione di acciaio grezzo in India nel primo trimestre dell’anno fiscale 2020 (da aprile a giugno 2019) è ammontata a 27,72 milioni di tonnellate, facendo registrare un incremento del 3% rispetto ai tre mesi precedenti.

La JPC ha fatto sapere che nello stesso periodo il consumo ha raggiunto i 25,187 milioni di tonnellate, quasi il 7% in più rispetto ai 23,584 milioni dello stesso trimestre dell’anno precedente. I grossi produttori come ESL, JSWL E JSPL hanno contribuito per il 28% dell’output complessivo del paese. SAIL ha prodotto il 14%, Tata Steel il 12% e RINL il 5%, mentre le altre acciaierie hanno costituito il restante 42%.

L’export di acciai finiti nel trimestre in questione si è attestato a 1,015 milioni di tonnellate, calando del 27% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’India sta attuando politiche finalizzate alla crescita delle esportazioni di finiti nei prossimi cinque anni.


Ultimi articoli collegati

Coils zincati a caldo: segnali di maggiore interesse nell'UE, esportatori indiani alzano i prezzi

India: incremento di vendite per SAIL grazie a esportazioni record

Coils a caldo, le acciaierie indiane ritirano le offerte verso la Cina

Prezzi della vergella in lieve calo in India

Coils a caldo, esportatori indiani preoccupati dalle tensioni con la Cina