ORI Martin rileva il 70% di Trafileria Lariana

mercoledì, 25 settembre 2019 10:07:20 (GMT+3)   |   Brescia
       

Lo scorso luglio le prime anticipazioni di una nuova operazione di acquisizione "entro la fine dell'anno", oggi l'annuncio ufficiale. Il gruppo bresciano ORI Martin, specializzato nella produzione di acciai di qualità, ha rilevato il 70% di Trafileria Lariana, azienda del Lecchese che produce acciai da stampaggio a freddo, acciai da costruzione e acciai automatici. Di proprietà dei fratelli Angela e Michele Stefanoni - che manterranno la loro presenza nella società - Trafileria Lariana ha registrato un fatturato di 13,4 milioni di euro nel 2018 e occupa una ventina di addetti. 

ORI Martin, attraverso l'acquisizione del 70% del capitale di Trafileria Lariana, entra «in una nuova area di business con ottica di verticalizzazione dei semilavorati e di grande attenzione al mercato», spiega l'azienda in una nota.

Il CdA sarà composto da Angela e Michele Stefanoni, Roberto De Miranda, Giovanni Marinoni Martin e Andrea Agnelli, con Luca Civati nel ruolo di amministratore delegato. 

ORI Martin ha sottolineato che, come nel caso di Ferrosider e, prima ancora, di Novacciai - aziende acquisite rispettivamente nel 2018 e nel 2016 - l'azienda ha scelto di ampliare la propria clientela evitando di immettere nuova capacità produttiva sul mercato. 

Stefano Gennari


Ultimi articoli collegati

Minerale di ferro, prezzi in forte aumento sulla scia dei rialzi dei future

Perù: vendite di tondo in rialzo a settembre

Cresce la produzione colombiana di acciaio grezzo in ottobre

USA: i prezzi dei coils a caldo si rafforzano ulteriormente

Importazioni di tubi per condotte in calo in ottobre