Nucor approva la costruzione di un nuovo laminatoio da 2,7 miliardi di dollari

martedì, 21 settembre 2021 10:05:09 (GMT+3)   |   San Diego
       

Nucor Corporation ha annunciato che il suo consiglio di amministrazione ha approvato la costruzione di un nuovo laminatoio all'avanguardia da 3 milioni di tonnellate di fogli d'acciaio. Il colosso siderurgico statunitense sta valutando location in Ohio, Pennsylvania e West Virginia. È stato sottolineato che il nuovo stabilimento sarà situato geograficamente in modo da servire i clienti nei mercati del Midwest e del Nordest degli Stati Uniti e che avrà un'impronta di carbonio significativamente inferiore rispetto agli stabilimenti dei competitor nella stessa zona.

Il nuovo laminatoio dovrebbe costare circa 2,7 miliardi di dollari. Lo stabilimento sarà in grado di produrre fogli laminati a caldo e di effettuare alcune lavorazioni a valle, attraverso un laminatoio a freddo in tandem, almeno un impianto di ricottura e, inizialmente, due linee di zincatura: una per acciai avanzati destinati all'automotive e una per acciai da costruzione. Una volta ricevuti gli incentivi statali e locali, le autorizzazioni e altre approvazioni normative, la costruzione dovrebbe durare due anni.

Leon Topalian, presidente e CEO di Nucor, ha ha dichiarato che «questo stabilimento ci consentirà di soddisfare in modo competitivo la crescente esigenza che molti dei nostri clienti hanno di acciai di alta qualità con una minore impronta di carbonio, in particolare nel mercato automotive».


Articolo precedente

Cina, lamiera: stabili i prezzi export, in un range limitato i prezzi locali

28 nov | Piani e bramme

Coils a caldo: gli esportatori indiani puntano a prezzi più alti, mood migliore

25 nov | Piani e bramme

Sudest asiatico: acciaierie attive nell’export di bramme, l’import si concentra su altre fonti

24 nov | Piani e bramme

Cina: in calo le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

24 nov | Notizie

Coils a caldo europei: i prezzi sembrano aver toccato il fondo, ma è ancora in dubbio l’aumento

23 nov | Piani e bramme

Coils a caldo, India: esportatori di nuovo competitivi nell'UE e nel Golfo dopo il ritiro della tassa sull'esportazione

22 nov | Notizie

India, coils a caldo: stabili i prezzi locali, ma si fa sentire il sentiment negativo

21 nov | Piani e bramme

Cina, lamiere d'acciaio: prezzi export stabili in seguito ad aumenti locali

21 nov | Piani e bramme

Cina, coils a caldo: produzione in crescita nel periodo gennaio-ottobre

18 nov | Notizie

Zincati a caldo, Cina: prezzi export in rialzo sulla scia dei laminati a caldo e a freddo

17 nov | Piani e bramme