NLMK Verona amplierà la gamma produttiva grazie a un impianto VOD di Tenova

mercoledì, 10 febbraio 2021 13:48:37 (GMT+3)   |   Brescia
       

Tenova, società del Gruppo Techint specializzata in soluzioni e tecnologie innovative per il settore metallurgico e minerario, ha annunciato di aver ricevuto una commessa da NLMK Verona per la fornitura di un impianto VOD (Vacuum-Oxygen-Decarburization) "chiavi in mano" da 70 tonnellate. Questo contribuirà allo sviluppo tecnologico del sito produttivo. 

L'ordine risale alla fine del 2020 e riguarda, oltre all'impianto VOD (con livello di automazione 1 e 2), una macchina disincrostante e attrezzature ausiliarie. Il contratto include l'ingegneria, la fornitura, il montaggio di tutte le apparecchiature, la supervisione dell'installazione, la messa in servizio e la formazione. 

Il nuovo impianto VOD, ha affermato Tenova, «amplierà il percorso produttivo esistente, che attualmente comprende un forno elettrico ad arco, due forni siviera, un sistema di degasaggio sottovuoto, un impianto di colata continua e un impianto di colata lingotti».

Tenova ha spiegato che «la crescente domanda di acciai di alta qualità rende il trattamento sottovuoto un passaggio essenziale nel processo di metallurgia secondaria. Le unità di degasaggio sottovuoto Tenova (VD/VOD) sono caratterizzate da un'efficace rimozione di idrogeno, ossigeno e/o carbonio sulla base di una tecnologia ed esperienza comprovate».

Grazie alla nuova macchina disincrostante e al trattamento sottovuoto, la qualità dell'acciaio dei prodotti finali migliorerà, consentendo a NLMK di ampliare la propria gamma di acciai di qualità.

«Siamo orgogliosi di essere stati scelti da NLMK per realizzare questo importante progetto e contribuire così allo sviluppo tecnologico dell'impianto, che è già considerato un importante riferimento per la produzione di acciai di qualità», ha dichiarato Mario Marcozzi, Sales & Marketing e Regional Initiatives Manager di Tenova.


Ultimi articoli collegati

Duferco Travi e Profilati riceve il certificato EMAS

Giovanni Arvedi cede la presidenza dell'Acciaieria a Mario Caldonazzo

Federacciai: produzione in leggero aumento a gennaio

ArcelorMittal Asturias: via all'iniezione di gas da cokeria nell'altoforno B di Gijón

Ex Ilva: il TAR di Lecce ordina lo spegnimento dell'area a caldo, Federacciai preoccupata