NLMK La Louvière ferma le operazioni dopo un incendio

mercoledì, 21 luglio 2021 17:11:26 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il produttore belga NLMK La Louvière ha dichiarato lo stato di forza maggiore dopo che un incendio ha reso necessaria l'interruzione delle operazioni di produzione alla fine della scorsa settimana. L'azienda spera di rimettere in marcia gli impianti entro la fine di questa settimana. Secondo fonti aziendali, al momento dell'incidente l'acciaieria non stava lavorando al massimo della capacità: gli impianti erano ancora nella fase di start up a seguito degli investimenti – 150 milioni di euro – per produrre coils più sottili e resistenti, nonché per aumentare la produzione annua da 1,7 a 2,2 milioni di tonnellate di laminati a caldo. Secondo le stime, il fermo causerà la perdita di 50.000 tonnellate di produzione. 

NLMK La Louvière, controllata del gruppo russo NLMK, produce coils laminati a caldo e laminati a freddo per i settori automotive, delle costruzioni e ingegneristico. 


Ultimi articoli collegati

Germania: l'output di acciaio grezzo segna +18,1% nei primi sei mesi

Acciaio: produzione mondiale oltre il miliardo di tonnellate nel primo semestre

AFV Beltrame Group tra i possibili acquirenti dello stabilimento rumeno COS Târgoviște

Canada apre indagine antidumping sugli OCTG importati dall'Austria

Coils a caldo, entra in vigore nell'Ue il dazio antidumping contro la Turchia