Moody’s, modificato l’outlook relativo al settore siderurgico statunitense

lunedì, 07 ottobre 2019 16:07:41 (GMT+3)   |   Istanbul
       

L’agenzia internazionale di rating del credito Moody’s ha comunicato di aver cambiato l’outlook per l’industria siderurgica americana da stabile a negativo, dal momento che esistono fattori che continuano a indebolire gli indicatori economici come i bassi prezzi dell'acciaio e le revisioni al ribasso delle prospettive per i settori manifatturieri e chimici globali.

Altri elementi che hanno contribuito alla decisione di Moody’s sono stati la crisi nel settore automobilistico statunitense – per cui si prevedono vendite in calo di 16,8 milioni di veicoli – e tassi di utilizzo della capacità di acciaio inferiori.

«La quotazione dei coils laminati a caldo, prezzo di riferimento dell'acciaio, è diminuita costantemente a partire dalla seconda metà del 2018, salvo un piccolo rialzo registrato ad agosto», ha commentato il vice presidente di Moody’s Carol Cowan. «Gli elevati prezzi registrati nel primo semestre dello scorso anno – ha aggiunto – non sono stati supportati dalla domanda in quanto il mercato si aspettava una certa correzione delle quotazioni dovuta alle tariffe sull’import».

L’agenzia prevede che le importazioni – già messe a dura prova dal sistema di quote e tariffe – saranno ulteriormente soppresse da riduzioni dei prezzi che impediranno ai produttori di importare nel paese con profitto. Inoltre, secondo Moody’s, un rallentamento della domanda e una riduzione dei prezzi del rottame manterranno una pressione ribassista sulle quotazioni dell'acciaio.


Ultimi articoli collegati

Minerale di ferro, prezzi al livello più basso da inizio settembre

Prezzi dei coils a caldo in discesa in Italia e in Nord Europa

Ucraina: export di semilavorati in diminuzione a settembre

Cresce l’export di lamiere in coils statunitense ad agosto

Prezzi della vergella ancora stabili a Taiwan