MMK riavvia il laminatoio 2500 dopo la ristrutturazione

martedì, 21 luglio 2020 12:04:23 (GMT+3)   |   Istanbul
       

MMK Group, uno dei principali produttori ed esportatori russi di coils a caldo (HRC), ha dichiarato di aver ripristinato con successo le operazioni nel suo laminatoio 2500 lo scorso 17 luglio. La ripartenza sta procedendo senza intoppi e come da programma, e la società punta a raggiungere in breve tempo i tassi di produzione previsti. Una fonte turca ha riferito che, nonostante l’intenzione iniziale di MMK di direzionare la totalità degli HRC prodotti ad agosto al mercato locale, è possibile che il produttore sia in grado di offrire parte dei volumi sui mercati export. La stessa fonte ha aggiunto che «con il riavvio dell’impianto, MMK potrebbe offrire 30.000-50.000 per la produzione di fine agosto. Questo è quello che ci aspettiamo, ma restiamo a vedere».

Il processo di modernizzazione della "mill 2500" è cominciato a marzo di quest’anno. L'impianto era in grado di produrre circa 3 milioni di tonnellate di HRC, mentre ora dovrebbe produrre fino a 5,2 milioni di tonnellate di HRC all’anno, di cui circa 2,5-3 milioni di tonnellate vendibili a terzi. A seguito della manutenzione, MMK prevede di produrre presso il laminatoio soltanto coils di grandi dimensioni con un peso fino a 30 tonnellate ciascuno.


Ultimi articoli collegati

Incendio nel laminatoio di MMK, possibili ripercussioni sull'offerta di HRC

Coils a caldo, le acciaierie russe tornano a vendere all'export

Coils a caldo, continuano le vendite da parte dei produttori CIS

Coils a caldo, il produttore russo Severstal offre volumi aggiuntivi all'export

Severstal, "sold out" la produzione di ottobre destinata all'export