Metalloinvest, output di minerale ferroso in aumento in gennaio-settembre

lunedì, 02 novembre 2020 17:58:41 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La società russa Metalloinvest, tra i principali produttori mondiali di minerale ferroso e HBI, ha comunicato di aver prodotto nei primi nove mesi di quest'anno 30,36 milioni di tonnellate di minerale di ferro e 20,76 milioni di tonnellate di pellet, dati rispettivamente in aumento dell’1% e in calo del 2,2% su base annua. La crescita della produzione di minerale è da attribuire alla lavorazione di minerali di qualità superiore e alla riduzione del consumo di minerale di ferro per i concentrati, mentre il calo della produzione di pellet è dovuto alla ricostruzione dell'impianto n. 3 presso MGOK. La produzione di acciaio grezzo di Metalloinvest è salita nello stesso periodo del 3,1%, a 3,74 milioni di tonnellate.

Sempre nel periodo gennaio-settembre, le spedizioni di minerale di ferro e pellet sono ammontate rispettivamente a 5,77 milioni di tonnellate (+11,7%) e 11,62 milioni di tonnellate (+7,8%). 

Nel terzo trimestre, tuttavia, la produzione di minerale di ferro di Metalloinvest è diminuita del 2,2% su base annua a causa di lavori di manutenzione, fermandosi a 10,18 milioni di tonnellate, mentre l'output di pellet è sceso del 7,6%, a 6,61 milioni di tonnellate. 


Ultimi articoli collegati

Minerale di ferro, il produttore russo Severstal riduce la dipendenza da terzi

Mechel, volumi di produzione e vendita in ripresa in gennaio-settembre

Metalloinvest aumenterà la capacità di produzione di HBI presso Lebedinsky GOK 

Cresce la produzione di concentrato di minerale ferroso del produttore ucraino GOK

Ucraina: produzione di minerale ferroso in calo per KZhRK nei primi dieci mesi