Messico riesamina il dazio in vigore sulla vergella ucraina

venerdì, 18 settembre 2020 16:39:30 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il segretariato dell'economia messicano (SE) ha avviato un riesame sui dazi compensativi (CVD) attualmente in vigore sull’import di vergella proveniente dall’Ucraina. I reclami sono stati presentati dai produttori messicani Ternium México, Deacero e Talleres y Aceros.

Attualmente le importazioni ucraine di vergella del prodotto sono soggette a dazi compensativi che si attestano nel range di 30,5-41%.

I prodotti in oggetto sono attualmente classificati con i codici tariffari 7213.91.01, 7213.91.02, 7213.99.01 e 7213.99.99.

Il segretariato ha precisato che il riesame copre il periodo dal 1° luglio 2019 al 30 giugno 2020, mentre il periodo di analisi comincia il 1° luglio 2015 e termina il 30 giugno 2020.


Ultimi articoli collegati

America Latina: cresce la produzione di acciaio ad agosto

USA: importazioni di vergella in calo ad agosto su base annua

Messico avvia indagine antidumping sull'import di bramme da Brasile e Russia

Messico istituisce dazi sull'import di acciai piani inox laminati a freddo provenienti dalla Cina

Produzione messicana di pellet in calo nel mese di luglio