Messico: riesame del dazio sulle importazioni di coils a caldo da Germania, Francia e Cina

martedì, 22 dicembre 2020 12:31:34 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il segretariato per l’economia messicano (SE) ha avviato il riesame del dazio sulle importazioni di coils laminati a caldo (HRC) provenienti da Germania, Francia e Cina. Il reclamo è stato presentato dal produttore locale Ternium Mexico. 

I prodotti in oggetto sono attualmente classificati con i codici tariffari 7208.36.01, 7208.37.01, 7208.38.01, 7208.39.01, 7225.30.02, 7225.30.03 e 7225.30.99. 

Tra i prodotti sono inclusi gli acciai laminati a caldo, le lamiere in coils laminate a caldo, i fogli in coils e i nastri laminati a caldo. Il riesame riguarda il periodo tra il 1° ottobre 2019 e il 30 settembre 2020, mentre il periodo di analisi va dal 1° ottobre 2015 al 30 settembre 2020. 

Il segretariato ha dichiarato che i dazi sono ancora validi e pari a 67,54 $/t per il produttore francese ArcelorMittal Mediterranée S.A.S., 137 $/t per il tedesco ArcelorMittal Bremen GmbH e 335,60 $/t per il cinese Tangshan Iron and Steel Group. 


Ultimi articoli collegati

Export statunitense di coils a caldo in aumento a novembre su base annua

Altos Hornos de México propone accordo al governo per causa per corruzione

USA: import di banda stagnata in crescita a novembre

Messico: produzione industriale in calo a novembre

Turchia apre indagine sull'import di coils a caldo da UE e Corea del Sud