La BEI finanzia i progetti di ricerca e sviluppo di ArcelorMittal

martedì, 28 settembre 2021 14:41:39 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha annunciato di aver concesso un prestito di 280 milioni di euro ad ArcelorMittal, con sede in Lussemburgo, per supportare il suo piano europeo di ricerca e sviluppo per il periodo 2021-2023.

Il prestito è garantito dal Fondo europeo per gli investimenti strategici, il nucleo principale del Piano di investimenti per l'Europa della Commissione europea.

Il finanziamento sosterrà le attività di ricerca di ArcelorMittal e le relative spese in conto capitale nel campo dei progetti ambientali, climatici ed energetici. In questo modo, l'azienda potrà perseguire i suoi ambiziosi obiettivi contro il cambiamento climatico e, quindi, ridurre le emissioni carbonio provenienti dai suoi impianti, dai prodotti siderurgici e dalle soluzioni tecnologiche che fornisce.

ArcelorMittal mira a ridurre l'intensità delle emissioni di carbonio del 35% entro il 2030 e di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050.

Le attività di ricerca e sviluppo saranno svolte principalmente nelle strutture di ricerca e sviluppo di ArcelorMittal in Francia, Belgio, Lussemburgo e Spagna.


Ultimi articoli collegati

GFG investe 50 milioni di sterline in Liberty Steel UK

Voestalpine investe in una nuova linea di decapaggio a Linz

Svezia: Ovako "carbonicamente neutrale" da gennaio 2022

ArcelorMittal: da Belgio e Fiandre fondi per un impianto DRI e due forni elettrici

ArcelorMittal inaugura a Florange la sua seconda linea di zincatura