Kazakistan prevede di estendere il divieto all'export di rottame

martedì, 06 ottobre 2020 15:19:41 (GMT+3)   |   Brescia
       

Il Kazakistan ha pubblicato di recente la bozza di un decreto che mira ad estendere il divieto all'esportazione di rottami metallici via camion, una misura introdotta nell'ottobre del 2018 per impedire le spedizioni illegali, soprattutto verso la Russia. 

L'estensione dovrebbe durare due anni a partire dal prossimo 23 ottobre e riguardare le esportazioni di tubi, rotaie, elementi ferroviari e materiale rotabile usato ed esaustisto, mentre escluderebbe i rottami in acciaio legato (incluso acciaio inox) e acciai resistenti. Il materiale interessato è classificato ai codici HS EAEU 7204, 7302 10 900 0, 7404 00, 7802 00 000 0, 8548 10 210 0, 8548 10 290 0 e 8548 10 910 0).

La misura riguarda le spedizioni su rotaia, tuttavia lo scorso maggio il governo kazako ha imposto senza annunci ufficiali un divieto alle esportazioni via treno. Ciò ha contribuito a una situazione di carenza di rottame in Russia, dove pertanto i prezzi della materia prima si sono rafforzati. Il presidente di un'associazione locale, l'Unione repubblicana degli industriali di metallurgia secondaria, ha affermato che «dal 16 maggio gli acquirenti kazaki di rottami di metalli ferrosi e non ferrosi non sono stati in grado di esportare le loro merci a causa di un divieto tacito». La discussione pubblica sul progetto di decreto riguardante l'estensione del divieto terminerà il 15 ottobre. 

Sia la Russia sia il Kazakistan fanno parte dell'Unione economica eurasiatica (UEE). All'inizio di settembre, la Russia ha presentato una denuncia all'organo di regolamentazione dell'UEE, accusando il Kazakistan di creare un ostacolo inaccettabile alla libera circolazione di beni, servizi, capitali e lavoro all'interno dell'unione economica. Il caso è tuttora aperto. 


Ultimi articoli collegati

Federacciai: bene l'indagine UE contro i piani inox indiani e indonesiani

Severstal: in crescita produzione e vendite nel terzo trimestre

UE: dazio antidumping definitivo sui coils inox provenienti da Indonesia, Cina e Taiwan

Italia: rottame in stallo, attese moderatamente rialziste per ottobre

NLMK ripristina le attività a Stoilensky GOK