Jingye interessata ad acquisire impianti di Liberty Steel

lunedì, 31 maggio 2021 15:35:21 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Jingye Group, maggiore produttore di tondo in Cina nonché proprietario dallo scorso anno del gruppo britannico British Steel, sta cercando di espandere ulteriormente la propria presenza nel mercato europeo. Secondo quanto riportato dai media, Jingye potrebbe infatti acquisire tre impianti siderurgici di proprietà della britannica Liberty Steel, sussidiaria di GFG Alliance. Jingye Group ha già rapporti commerciali con Liberty in quanto fornisce al suo stabilimento in Scozia lamiere provenienti dallo stabilimento di Scunthorpe. Sembra che il colosso cinese sia interessato principalmente agli impianti di vergella nel Regno Unito, tuttavia qualsiasi eventuale operazione potrebbe richiedere tempo. «I colloqui sono in corso, ma ci sono questioni legali che devono essere risolte poiché Jingye vuole essere sicura che una volta effettuato l'acquisto potrà gestire gli impianti», ha riferito una fonte a SteelOrbis.

Inoltre, alcuni operatori di mercato ritengono che per Jingye non sia possibile espandere la propria presenza nel settore siderurgico del Regno Unito e che il governo britannico possa opporre qualche resistenza a ulteriori acquisizioni. «Il governo del Regno Unito potrebbe essere restio a permettere che una singola azienda cinese possieda una grossa fetta dell'industria siderurgica del paese, considerando che sono coinvolti settori critici come quello aerospazione e quello della difesa», ha commentato una fonte.

Nel marzo dello scorso anno, Jingye Group ha acquisito British Steel, comprese le attività della società nel Regno Unito e nei Paesi Bassi, salvando 3.200 posti di lavoro a Scunthorpe, Skinningrove e Teesside nel Regno Unito.


Ultimi articoli collegati

Primo trimestre da record per Liberty Steel Newport

Regno Unito estende la salvaguardia per 16 prodotti

Tata Steel Europe: ancora nei piani la separazione dell'unità olandese da quella britannica

UK Steel: le modifiche alla salvaguardia britannica danneggeranno l'industria

Liberty Steel: nei piani l'integrazione operativa tra Liège-Dudelange, Magona e Galati