Italia prima destinazione di coils a caldo turchi nei primi cinque mesi

lunedì, 20 luglio 2020 17:15:21 (GMT+3)   |   Istanbul
       

L'Italia resta il principale paese importatore di coils laminati a caldo (HRC) di origine turca, benché con volumi inferiori rispetto allo scorso anno. È quanto emerge dagli ultimi dati forniti dall'istituto di statistica turco (TUIK) sulle esportazioni di HRC dal Paese della Mezzaluna, che nei primi cinque mesi di quest’anno sono ammontate in totale a 1,05 milioni di tonnellate, il 31,9% in meno rispetto allo stesso periodo del 2019. In termini di valore le stesse esportazioni sono diminuite del 39,4%, fermandosi a 493,3 milioni di dollari. Tra le prime dieci destinazioni figurano ben sette paesi dell’UE, ma la fotografia potrebbe cambiare nei prossimi mesi, per effetto sia delle recenti modifiche alla salvaguardia UE (con nuove regole proprio sull'import di laminati a caldo) sia dell'indagine antidumping in corso sugli HRC turchi. In gennaio-maggio la Turchia ha esportato in Italia 396.328 tonnellate di HRC, dato in flessione del 30,98% su base annua.

Prendendo in considerazione soltanto il mese di maggio di quest'anno, le esportazioni turche di HRC hanno messo a segno un incremento del 35,4% su base mensile, raggiungendo quota 243.444 tonnellate. In termini tendenziali, tuttavia, le stesse sono calate del 9,6%. In valore l'export turco di HRC è ammontato a 116,54 milioni di tonnellate, ossia il 29,2% in più rispetto ad aprile ma il 19,9% in meno rispetto a maggio 2019.

Di seguito, i dati relativi alle principali dieci destinazioni dei coils a caldo nei primi cinque mesi del 2020.

Paese 

Volume (t) 

  

  

  

  

  

  

Gen-mag 2020 

Gen-mag 2019 

Var. (%) 

Maggio 2020 

Maggio 2019 

Var. (%)

Italia

396.328

574.256

-30,98

71.966

89.769

-19,83

Egitto

213.339

67.607

215,56

39.971

20.165

98,22

Spagna

172.231

264.411

-34,86

22.271

46.835

-52,45

Belgio

52.069

99.241

-47,53

43.152

23.951

80,17

Grecia

44.950

45.740

-1,73

-

-

-

Portogallo

32.203

89.788

-64,13

4.129

21.664

-80,94

Algeria

22.367

27.000

-17,16

14.079

9,437

49,19

Bulgaria

20.994

76.755

-72,65

3.158

-

-

Francia

19.880

10.512

89,12

-

-

-

Iraq

14.098

7.156

97,01

3.726

2.166

72,02

Le principali destinazioni dell’export turco di HRC in gennaio-maggio sono rappresentate anche nel seguente grafico a torta.


Ultimi articoli collegati

Coils a freddo, importazioni in crescita in Turchia nei primi sette mesi

Turchia: in calo l'import di coils a caldo nei primi sette mesi

Coils a caldo, Italia prima destinazione delle esportazioni turche in gennaio-luglio

Danieli fornirà un forno elettrico alla russa OMK

Coils a caldo, prezzi ancora in crescita in Europa