Italia prima destinazione dell’export turco di coils a caldo nel primo semestre

giovedì, 22 agosto 2019 15:16:26 (GMT+3)   |   Istanbul
       

L’Istituto di statistica turco (TUIK) ha riferito che a giugno le esportazioni di coils laminati a caldo (HRC) dalla Turchia sono ammontate a 173.876 tonnellate, dato in calo del 35,7% rispetto a maggio e del 53% su base annua. Il valore totale generato da queste esportazioni è diminuito del 36,9% su base mensile e del 61% rispetto a giugno 2018, attestandosi a 92,13 milioni di dollari.

L’export di HRC nel primo semestre ha raggiunto gli 1,71 milioni di tonnellate crescendo del 7,1%, per un valore totale di 907,05 milioni di dollari, dato in diminuzione dell’8,7% (variazioni su base annua).

Sempre nel periodo gennaio-giugno, la principale destinazione di queste esportazioni è stata l’Italia con 623.712 tonnellate (-7,06%). A seguire, Spagna con 299.857 tonnellate (-21,43%).

I maggiori importatori di coils a caldo turchi nei primi sei mesi del 2019 sono stati i seguenti:

Paese

Quantità (t)

 

 

 

 

 

 

Gen-giu
2019

Gen-giu
2018

Variaz. annua (%)

Giugno 2019

Giugno 2018

Variaz. annua (%)

Italia

623.712

671.068

-7,06

49.455

147.580

-66,49

Spagna

299.857

381.660

-21,43

34.235

89.009

-61,54

Egitto

106.932

21.178

404,92

39.324

3.965

-

Portogallo

102.951

105.118

-2,06

13.163

26.445

-50,22

Belgio

99.242

111.636

-11,10

-

21.115

-

Bulgaria

76.755

13.296

477,28

-

2.747

-

Grecia

45.741

61.972

-26,19

-

11.354

-

Polonia

43.599

-

-

-

-

-

Regno Unito

36.826

12.556

193,29

-

7.516

-


Ultimi articoli collegati

Coils zincati a caldo, offerte dall'India per l'Italia

Prezzi del tondo stabili a Taiwan

USA: in luglio cresce l’import e cala l’export di travi

Cala il prezzo del rottame statunitense in Asia

Cina: prezzo medio del coke metallurgico in calo a inizio settembre