Italia e Spagna si confermano destinazioni top per gli HRC turchi

mercoledì, 15 maggio 2019 10:16:46 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo i dati ufficiali nel mese di marzo le esportazioni di coils laminati a caldo (HRC) dalla Turchia sono state pari a 322.076 tonnellate, in calo del 18,6% rispetto a febbraio ed in aumento del 54,9% rispetto a marzo 2018. Il valore di queste esportazioni è stato pari a 167,3 milioni di dollari, in calo del 20,5% su base mensile e in aumento del 32,9% su base annua.

Nei primi tre mesi dell’anno le esportazioni di HRC dalla Turchia sono state pari a 971.312 tonnellate, in aumento del 35,5%, con valore aumentato del 22,3% a 518,1 milioni di dollari, dati su base annua.

Nello stesso periodo l’Italia si è confermata la principale destinazione per gli HRC turchi, con 388.963 tonnellate ricevute, in aumento del 15%, seguita dalla Spagna che ne ha ricevute 175.543 tonnellate, in aumento del 35,8% annuo.

Le principali destinazioni degli HRC turchi nei primi tre mesi dell’anno sono state le seguenti:

Paese

Quantità (t)

 

 

 

 

 

 

Gennaio-marzo

2019

Gennaio-marzo 2018

Variazione annua (%)

Marzo 2019

Marzo 2018

Variazione annua (%)

Italia

388.963

338.141

15,03

98.477

116.067

-15,16

Spagna

175.543

129.303

35,76

74.032

2.813

-

Bulgaria

71.192

7.736

-

17.515

2.778

-

Portogallo

58.897

38.536

52,84

14.007

12.897

8,61

Belgio

57.327

47.886

19,72

29.263

10.409

181,13

Grecia

40.778

34.742

17,37

15.153

7.318

107,06

Egitto

29.679

17.213

72,42

20.408

51.650

-60,49

Regno Unito

27.555

5.038

-

5.170

422

-


Ultimi articoli collegati

Ministro Gualtieri: «Ilva resti con un azionista di maggioranza privato»

Produzione argentina di acciaio grezzo in calo a dicembre e nel 2019

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia