Italia, commercio extra UE: nei primi quattro mesi crescono sia l'import che l'export

giovedì, 27 giugno 2019 14:57:30 (GMT+3)   |   Brescia
       

Crescono ancora sia l'import sia l'export italiano di acciaio. Nei primi quattro mesi del 2019, secondo i dati raccolti da Federacciai, l’Italia ha importato dai paesi extra UE 4,631 milioni di tonnellate di acciaio, ossia il 14,9% in più rispetto allo stesso periodo del 2018. Allo stesso tempo, l'export è ammontato a 1,408 milioni di tonnellate, facendo registrare un incremento del 17,5% su base annua.

Sul versante dell'import, i prodotti lunghi hanno fatto registrare un calo del 32,3%. In particolare, le importazioni di vergella sono calate del 29,4%, a 89.000 tonnellate, quelle di laminati mercantili (barre) del 36,3%, a 72.000 t.
Allo stesso tempo, l'import di acciai piani è aumentato del 16,7%. Tra i prodotti più importati, i coils (1,670 milioni t, +43%), le lamiere a freddo (311.000 tonnellate, -4,6%), le lamiere zincate a caldo (264.000 tonnellate, +11,9%), i lamierini magnetici (88.000 tonnellate, -34,8%), la banda stagnata (65.000 t, -33,7%), le lamiere a caldo e i larghi piatti (55.000 t, -50,9%).

Per quanto riguarda l'export, sono stati registrati un +5,3% per i prodotti lunghi e un +16,8% per i piani. Sono aumentate le esportazioni di tondo (186.000 t, +17%), mentre sono rimaste stabili quelle della vergella (107.000 t). Passando ai piani, sono cresciute in modo significativo le esportazioni di coils (118.000 t, +210,5%), mentre è calato l’export di lamiere a caldo e larghi piatti, nastri a caldo da treno, lamiere a freddo, banda stagnata, lamiere a rivestimento organico e lamiere con altri rivestimenti metallici.

Venendo ai prodotti di 1ª trasformazione, in gennaio-aprile le esportazioni di tubi senza saldatura sono ammontate a 130.000 t, quelle di tubi saldati a 165.000 t, facendo segnare rispettivamente aumenti del 14% e del 61,8%.

Si riportano di seguito le variazioni in relazione ai volumi delle varie categorie di prodotti importate ed esportate (dati espressi in migliaia di tonnellate):

Prodotto

Import

Export

Saldo

Gen-apr 2018

Gen-apr 2019

Variaz.
annua (%)

Gen-apr 2018

Gen-apr 2019

Variaz.
annua (%)

Gen-apr 2018

Gen-apr 2019

Lingotti e semilavorati

1.404

1.743

+24,1

48

115

+139,6

-1.356

-1.628

Prodotti lunghi

257

174

-32,3

379

399

+5,3

122

225

Prodotti piani

2.185

2.550

+16,7

315

368

+16,8

-1.870

-2.182

Prodotti 1ª trasformazione (*)

159

137

-13,8

383

465

+21,4

224

328

Prodotti 2ª trasformazione (**)

26

27

+3,8

73

61

-16,4

47

34

TOTALE

4.031

4.631

+14,9

1.198

1.408

+17,5

-2.833

-3.223


(*) Tubi senza saldatura e saldati, semilavorati fucinati e fucinati in barre, barre e profilati a freddo, filo trafilato, nastro a freddo.
(**) Profilati per miniere e saldati, materiale per impalcature, accessori per tubi, flange, lamiere striate, graniglie e polveri di ghisa.

Stefano Gennari


Ultimi articoli collegati

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia