Istat: ad ottobre migliora il clima di fiducia per le imprese, peggiora per i consumatori

giovedì, 29 ottobre 2020 18:06:58 (GMT+3)   |   Brescia
       

A ottobre 2020 l'Istat stima una diminuzione dell'indice del clima di fiducia dei consumatori (da 103,3 a 102,0), mentre l’indice composito del clima di fiducia delle imprese sale da 91,3 a 92,9.

L’istituto sottolinea che per il clima di fiducia dei consumatori si registra «un diffuso e marcato peggioramento delle opinioni relative alla situazione economica generale e alla tendenza della disoccupazione, mentre meno negative risultano le valutazioni sulla situazione personale». L’Istat aggiunge che si ridimensionano tutte le componenti del clima di fiducia dei consumatori, «il clima economico e il clima futuro registrano il calo più marcato passando, rispettivamente, da 94,5 a 87,8 e da 109,3 a 104,5. Il clima personale scende da 107,1 a 106,4 e quello corrente diminuisce da 100,2 a 99,9».

Guardando alle imprese, il miglioramento della fiducia è diffuso all'industria e al settore del commercio al dettaglio. «In particolare – spiega l’istituto – nel settore manifatturiero l’indice sale da 92,6 a 95,6 e nelle costruzioni aumenta da 138,6 a 142,5; nel commercio al dettaglio la crescita è più contenuta: l’indice passa da 97,5 a 99,3. Invece, per i servizi di mercato si evidenzia un peggioramento del clima di fiducia che scende da 88,7 a 88,1».


Ultimi articoli collegati

Italia: mercato auto ancora in rosso a novembre

Anfia, Unrae e Federauto: «Senza incentivi il settore auto rischia di affondare»

UE: calo delle immatricolazioni di veicoli commerciali ad ottobre

Istat: a settembre produzione nelle costruzioni in calo su base mensile

Italia: immatricolazioni di veicoli commerciali in crescita a ottobre