IREPAS: mercato dei lunghi in fragile ripresa

martedì, 12 novembre 2019 17:28:01 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo il rapporto sulle prospettive a breve termine pubblicato da IREPAS, associazione globale dei produttori ed esportatori di prodotti siderurgici lunghi, il settore siderurgico ha beneficiato di un miglioramento del contesto internazionale grazie alla ripresa dei prezzi del rottame e al comportamento non aggressivo da parte della Cina sull’export. Tuttavia, il sentiment positivo sarà di breve durata in quanto persistono difficili condizioni di mercato, prima su tutte la scarsa domanda di acciaio a livello globale.

La ripresa dei prezzi del rottame e dell’acciaio supportata dalla Cina

Le quotazioni del rottame sono salite considerevolmente, data la necessità degli acquirenti di rifornire i bassi livelli di scorte dopo il precedente brusco calo dei prezzi. Questo ha portato ad una crescita dei prezzi dei lunghi e dei piani provenienti dalla Turchia e dalla regione CIS, mentre quelli dall’UE dovrebbero seguire l’andamento delle materie prime, supportati anche dalla scarsa competitività delle importazioni.

La situazione in Cina – che rimane un’acquirente attiva di semilavorati, materie prime e alcuni prodotti finiti – fornisce supporto al mercato globale. Da un lato, il paese asiatico è temporaneamente diventato un nuovo mercato per l’acquisto di grandi volumi, dall’altro evita di applicare una strategia di prezzo aggressiva all’export. IREPAS prevede che la situazione in Cina rimarrà positiva almeno fino alle festività per il nuovo anno cinese.

La situazione rimane delicata

Nonostante tutto, nel mercato globale persistono elementi di preoccupazione. IREPAS sottolinea che il livello di concorrenza a livello internazionale resta elevato a causa della scarsa domanda nei principali mercati principali e del fatto che il commercio è limitato da misure protezionistiche. I fornitori da India, Russia, Brasile e Sudest asiatico si sono contesi ogni dollaro in Cina. Inoltre, la regionalizzazione del commercio continua: si preferiscono tempi di consegna brevi e gli acquirenti non sono disposti a conservare scorte inutilmente. Sono previste problematiche lungo la catena di fornitura a causa del nuovo regolamento IMO 2020 che renderà più costose le spedizioni a lungo raggio.

Nell’Unione Europea, nonostante una certa ripresa dell’attività industriale in Germania e dintorni, le aspettative generali di mercato rimangono incerte, specialmente per via della poca chiarezza circa la Brexit. Arrivano segnali preoccupanti dal Brasile, dove negli ultimi nove mesi produzione di acciaio ed export sono calati rispettivamente del 7,3% e del 3%. Inoltre, il sostegno ai prezzi export verso gli Stati Uniti, in particolare per le bramme, è più debole di prima.

Di conseguenza, la previsione di mercato rimane incerta e la lieve ripresa dei prezzi osservata nelle ultime due settimane potrebbe non durare a lungo in quanto la domanda non sta fornendo alcun supporto.


Ultimi articoli collegati

Turchia: Icdas abbassa in modo significativo i prezzi del tondo

CELSA a IREPAS: il trend dei prezzi a livello globale è chiaramente rialzista

Turchia: Icdas alza i prezzi del tondo

Presidente IREPAS: la pandemia non ha piegato il mercato dei lunghi

IREPAS: situazione stabile nel mercato dei lunghi, Cina il paese trainante