IREPAS: ancora negativa la situazione sul mercato dei lunghi

lunedì, 09 settembre 2019 15:41:39 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo il rapporto sulle prospettive a breve termine pubblicato da IREPAS, associazione globale dei produttori ed esportatori di prodotti siderurgici lunghi, il mercato si trova attualmente in una situazione sfavorevole in cui le sempre più difficili circostanze non permettono una ripresa. Per gli acquirenti è sempre più arduo effettuare ordini a prezzi ragionevoli. Il problema si trova soprattutto dal lato della domanda piuttosto che sotto il profilo dell’offerta e, di conseguenza, potrebbe volerci molto tempo prima che si raggiunga un equilibrio.

Turchia: la capacità di utilizzo inferiore al 50% esercita pressione sui prezzi del rottame

Le quotazioni del rottame sono scese ulteriormente dopo che la capacità di utilizzo in Turchia è stata dimezzata. Le rapide modifiche ai prezzi del rottame e il rallentamento dell’attività industriale hanno portato ad una diminuzione dell’afflusso della materia prima. I tassi di nolo sono notevolmente aumentati verso fine agosto e ad inizio settembre.

Previsto un miglioramento nel primo trimestre del prossimo anno

IREPAS sostiene che molti produttori abbiano già iniziato a ridurre le attività di produzione effettuando manutenzioni e disattivando alcuni impianti. Tuttavia, anche i livelli delle scorte dovrebbero calare affinché si raggiunga una certa stabilità. Per questo il miglioramento inizialmente ipotizzato per il quarto trimestre di quest’anno è ora posticipato ai primi tre mesi del 2020.

Gli esportatori turchi continuano a incontrare difficoltà

L’export turco verso l’UE – osserva il rapporto IREPAS – registrerà un rallentamento a causa della chiusura del mercato fino all’aprile del prossimo anno, mentre per le vendite verso gli Stati Uniti tutto dipenderà dalle prossime mosse commerciali degli USA. Yemen, Israele e Singapore non sono invece mercati sicuri su cui puntare nel lungo termine.

I prezzi in Europa difficilmente aumenteranno prima del 2020

Sebbene sia prevista una crescita dei prezzi dell'acciaio in Europa dopo le vacanze estive, la recente tendenza ribassista delle quotazioni del rottame e del minerale di ferro sta esercitando una forte pressione sui mercati nel continente. Secondo IREPAS anche i produttori di vergella ad alto contenuto di carbonio hanno cercato di vendere vergella per rete elettrosaldata peggiorando la situazione. Di conseguenza, i prezzi non sono saliti nonostante la buona domanda ed è difficile aspettarsi reali miglioramenti fino al prossimo anno. Inoltre, il rapporto sottolinea che i tagli alla produzione in Europa sono aumentati nell’ultimo mese, in quanto l’industria e il settore delle costruzioni hanno raggiunto lo stesso livello dello scorso anno.

La stabilità dell’export cinese una delle poche note positive

Le esportazioni dalla Cina sono rimaste allo stesso livello dello scorso anno. Si tratta di una circostanza positiva, così come il fatto che le dispute commerciali non abbiano ancora portato a un vero e proprio conflitto sul mercato.

Difficile fare previsioni a causa dell’instabilità del mercato

IREPAS descrive l’attuale situazione del mercato come instabile, aggiungendo che è prevista una tendenza al ribasso per i prezzi del rottame e del minerale di ferro in quanto nel prossimo periodo non si dovrebbero registrare miglioramenti. «Il mercato è instabile – afferma l’associazione – e le prospettive per il prossimo trimestre non sono chiare».


Ultimi articoli collegati

Paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo vicini a una decisione sulla salvaguardia

Turchia: Kardemir abbassa i prezzi di billette, tondo e vergella

Turchia: export di tondo in calo nei primi cinque mesi mesi dell'anno

Turchia: dazio aggiuntivo sulle importazioni di alcuni prodotti in acciaio

Izmir Demir Çelik raddoppierà la sua capacità produttiva