India: Tata Steel commissiona impianto di frantumazione e lavaggio del minerale

giovedì, 25 novembre 2021 11:53:11 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Tata Steel Limited ha annunciato di aver commissionato la costruzione di un impianto di frantumazione e lavaggio del minerale da 8 milioni di tonnellate all'anno nella sua miniera di ferro e manganese di Khonbond, nello stato indiano dell'Orissa. 

L'investimento nell'impianto di frantumazione e lavaggio, secondo quanto dichiarato dalla società, è in linea con la necessità dell'azienda di «concentrarsi sull'efficienza delle risorse, sulla produttività e sulla tecnologia nella movimentazione e lavorazione delle materie prime in tandem con la crescita della produzione di acciaii finiti».

La progettazione dell'impianto comprende la frantumazione e il monitoraggio in tre fasi per ridurre l'allumina nei minerali e due scrubber a tamburo rotante per migliorare la qualità del minerale. Il liquame proveniente dallo scrubbing verrà processato tramite idrociclone e alimentato a un addensante di sedimentazione ad alta velocità che facilita il recupero dell'acqua di processo dalla melma.

È stato intanto costruito un serbatoio per la raccolta dell'acqua piovana all'interno dell'impianto, al fine di immagazzinare e riutilizzare l'acqua piovana che scorre dai pendii vicini per la soppressione della polvere, il funzionamento dell'impianto e la ricarica delle acque sotterranee dentro e intorno a Khondbond.


Ultimi articoli collegati

India: a ottobre produzione in crescita ma vendite in lieve calo per JSPL

India, ministro dell'Acciaio: il consumo raggiungerà i 160 milioni ton entro il 2025

India, ArcelorMittal Nippon Steel Limited produrrà acciai speciali

JSW Limited aumenta la produzione a ottobre

Tata Steel BSL, approvata la fusione con Tata Steel