India: i produttori chiedono l’esclusione di acciaio e alluminio dalla riduzione dei dazi

giovedì, 23 maggio 2019 14:08:51 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Secondo quanto dichiarato da un funzionario del governo in occasione della Regional Economic CO-operation Partnership event RCEP, i produttori indiani di acciaio e alluminio hanno richiesto al Ministero del commercio indiano che i loro prodotti vengano esonerati dall’ipotesi di riduzione dei dazi.

Il funzionario ha inoltre dichiarato che il Ministero dell’acciaio ha sostenuto la posizione dei produttori siderurgici affinchè i funzionari indiani non includano l’acciaio negli impegni per la riduzione dei dazi durante le negoziazioni in occasione della RCEP di Bangkok, che ci si aspetta essere l’occasione per disegnare il perimetro del prossimo RCEP.

Sempre secondo le dichiarazioni, gli investimenti previsti per 4,28 miliardi di dollari sarebbero messi a rischio se l’India dovesse abbassare i dazi sull’import di prodotti siderurgici.

La RCEP, che include i 10 paesi del sud-est asiatico tra cui Cina, Giappone, Corea del Sud, Australia, Nuova Zelanda e India, confida nel raggiungimento di un accordo entro l’anno in corso, con una riduzione dei dazi sul 90% dei prodotti commercializzati all’interno del perimetro dell’accordo.

 

 


Ultimi articoli collegati

Coils zincati a caldo: segnali di maggiore interesse nell'UE, esportatori indiani alzano i prezzi

India: incremento di vendite per SAIL grazie a esportazioni record

Prezzi della vergella in lieve calo in India

Coils a caldo, esportatori indiani preoccupati dalle tensioni con la Cina

India: probabili nuovi dazi contro la Cina dopo le tensioni tra i due paesi