India: BCCL utilizzerà una tecnologia cinese per l'estrazione del coking coal

venerdì, 05 ottobre 2018 11:57:43 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Secondo quanto dichiarato da rappresentanti della società, Bharat Coking Coal Limited (BCCL), unico fornitore indiano di carbone da coke per uso domestico e controllata al 100% di proprietà dell’operatore minerario Coal India Limited (CIL), adotterà una tecnologia cinese per raggiungere il coking coal nelle miniere sotterranee.

Le fonti hanno affermato che, essendo le risorse di coking coal talmente limitate nel paese da portare a gravi limitazioni nell'aumento della produzione nazionale della materia prima, la tecnologia proveniente dalla Cina consentirà a BCCL di accedere al carbone da coke di alta qualità racchiuso nelle fondamenta delle miniere che si avvicinano alla fine del loro ciclo di vita o ai blocchi nelle fondamenta che sostengono le miniere sotterranee.

È difficile fornire stime del volume incrementale totale a cui BCCL potrà accedere tramite questa nuova tecnologia, ma è possibile che ciascuna miniera sotterranea contenga circa 3.000-5.000 tonnellate di carbone da coke di alta qualità racchiuse nelle fondamenta o in aree dalle quali non è è possibile estrare, hanno spiegato le fonti.

L'ala di consulenza di CIL, Central Mine Planning and Development Institute Limited (CMPDIL), ha preparato un rapporto dettagliato sul progetto d'implementazione della nuova tecnologia.


Ultimi articoli collegati

Italia, commercio extra UE: esportazioni a +5,2% in gennaio-novembre

Import statunitense di acciaio in calo del 17,3% nel 2019

USA: mercato degli OCTG in lieve ribasso, negative le previsioni sul prezzo del petrolio

Vale aumenta il livello di rischio nella diga Sul Inferior

USA: rallenta la produzione di acciaio grezzo nell'ultima settimana