Incendio presso MMK, nessuna conseguenza prevista sulla produzione di HRC

lunedì, 18 gennaio 2021 17:20:44 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Un incendio è divampato di recente presso uno dei principali impianti del colosso siderurgico russo MMK, ovvero il laminatoio 2000. Tuttavia, MMK ha dichiarato che «l'impianto sta lavorando in maniera regolare» poiché l'azienda è riuscita a riportare la situazione sotto controllo e a domare l'incendio affinché i danni fossero minimi. Per il momento non è prevista alcuna riduzione della produzione di coils laminati a caldo (HRC) da parte di MMK. Il laminatoio 2000 ha una capacità produttiva annua di 6 milioni di tonnellate di HRC. 

MMK sta operando inoltre presso la "mill 2500", che ha una capacità produttiva annua di 5,2 milioni di tonnellate. A seguito del processo di ammodernamento effettuato nel 2020, la società produce presso il laminatoio soltanto coils "grandi", cioè con un peso fino a 30 tonnellate ciascuno. 


Ultimi articoli collegati

UE, nessun dazio compensativo provvisorio sui laminati a caldo turchi

Coils a caldo, gli esportatori dei paesi CIS aumentano i prezzi

Coils a caldo, alcuni produttori CIS "sold out" per marzo

MMK: utile netto in calo nel 2020 causa COVID-19

Metivest, in crescita la produzione di ghisa nel 2020