Giappone: export di rottame in calo nel periodo gennaio-luglio

giovedì, 02 settembre 2021 16:12:48 (GMT+3)   |   Istanbul
       

A luglio, il Giappone ha esportato 598.018 tonnellate di rottame, in ribasso del 17,8% rispetto alle 727.605 tonnelate di luglio 2020. I dati provengono dalle autorità doganali giapponesi, secondo le quali le esportazioni totali nel periodo gennaio-luglio ammontano a 4,80 milioni di tonnellate di rottame, in calo del 14,3% su base annua.

Nei primi sette mesi dell’anno, la Corea del Sud si è confermata il più grande importatore dal Giappone, con un totale di 1,75 milioni di tonnellate (-2,2% su base annua). Seguono Vietnam e Taiwan, rispettivamente a a 1,61 milioni di tonnellate (-13,9% su base annua) e 411.958 tonnellate (- 49,7% su base annua).

Infine, le esportazioni di rottame dal Giappone hanno registrato un calo anche in Bangladesh, attestandosi a 292.591 tonnellate, in contrazione di 428.455 tonnellate rispetto ai primi sette mesi del 2020.


Ultimi articoli collegati

Taiwan: importazioni di rottame in calo in gennaio-settembre

Nucor acquisisce due stabilimenti per la frantumazione del rottame

Giappone: esportazioni di acciaio a +3,6% nel periodo gennaio-agosto

Giappone: esportazioni di rottame in calo del 14,7% nel periodo gennaio-agosto

Pakistan: importazioni di rottame in crescita ad agosto