GFG Alliance plaude agli investimenti promessi dal governo britannico nell'eolico

giovedì, 08 ottobre 2020 12:30:14 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Intervenendo di recente alla conferenza virtuale del partito conservatore, il primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato un investimento da 160 milioni di sterline per porti e fabbriche per la costruzione di turbine, al fine di rendere il paese un «leader mondiale nell'energia eolica pulita». Sanjeev Gupta, CEO del gruppo industriale GFG Alliance, ha accolto positivamente l'annuncio, affermando che «è fondamentale che l'impegno per l'eolico offshore sia accompagnato da una più ampia strategia di appalti verdi e mirati che sostengano le industrie britanniche». 

Secondo Gupta, il governo britannico dovrebbe riuscire a «incoraggiare gli investimenti interni e stimolare un mercato per i prodotti siderurgici "made in UK" che genererà decine di migliaia di posti di lavoro e sarà la base di una ripresa basata su infrastrutture "green"». 

Il gruppo GFG Alliance ha al suo interno Liberty Steel Group, che nel Regno Unito possiede undici stabilimenti (tra cui quello di Scunthorpe), impiega circa 3.000 lavoratori e ha una capacità di laminazione di quasi 3 milioni di tonnellate all'anno. 


Ultimi articoli collegati

Liberty Steel avanza un'offerta per le attività siderurgiche di ThyssenKrupp

UE riesamina il dazio antidumping in vigore sulla vergella cinese

ArcelorMittal punta alla carbon neutrality entro il 2050

Danieli: nuova commessa da Tata Steel UK 

British Steel vuole contribuire alla ripresa dell'economia britannica