Gerdau congeda dipendenti per la terza volta

mercoledì, 01 luglio 2020 11:32:51 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il produttore integrato brasiliano Gerdau ha congedato temporaneamente un numero indefinito di lavoratori nella sua acciaieria di Pindamonhagnaba per la terza volta, a seguito di un accordo con i dipendenti e un sindacato locale. 

Secondo il sindacato Sindmetp, il 90% dei lavoratori di Pindamonhangaba ha permesso a Gerdau di congedare temporaneamente la sua forza lavoro al fine di prevenire licenziamenti. 

Né Gerdau Né Sindmetp hanno rivelato quanti dipendenti sono stati congedati e per quanto tempo. Tuttavia, tutte le parti hanno convenuto che Gerdau potrebbe comunque licenziare dei lavoratori entro 2-5 mesi. 

I dipendenti continueranno a ricevere la busta paga mentre completeranno dei corsi online. Il governo brasiliano dovrebbe pagare una parte degli stipendi attraverso i fondi assicurativi esistenti per la disoccupazione, mentre Gerdau pagherà un altro importo non dichiarato. 

L’acciaieria basata su forno elettrico di Pindamonhangaba ha una capacità di produzione di 620.000 tonnellate annue di acciaio grezzo, e produce barre in acciaio, fili, vergella e prodotti laminati. 

Gerdau aveva comunicato a inizio anno che avrebbe voluto espandere la capacità produttiva di Pindamonhangaba per la produzione di barre in acciai speciali (SQB) di 400.000 tonnellate annue. 


Ultimi articoli collegati

Gerdau, cala l’utile netto nel secondo trimestre

Tondo, stabili le offerte dal Brasile

ThyssenKrupp, in corso la costruzione della batteria a coke per ArcelorMittal in Brasile

Agenzia mineraria brasiliana fissa nuove regole per il monitoraggio delle dighe

Severstal punta a nuovi mercati partendo dal Brasile, di recente la prima vendita a CSN