Gerdau, cala l’utile netto nel secondo trimestre

giovedì, 06 agosto 2020 12:06:53 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il produttore brasiliano Gerdau ha dichiarato che nel secondo trimestre 2020 l'utile netto della società si è ridotto del 15% su base annua, ammontando a 315 milioni di real brasiliani (59,4 milioni di dollari). 

Gerdau ha attribuito la diminuzione dell'utile netto a un minore utile lordo, ammontato a 718 milioni di real brasiliani (135,4 milioni di dollari) nel periodo in esame (-44% su base annua). I ricavi netti sono diminuiti del 14%, a 8,74 miliardi di real brasiliani (1,6 miliardi di dollari). 

Sempre nel secondo trimestre, la produzione di acciaio grezzo è diminuita del 29% a causa degli effetti del coronavirus e dei fermi di produzione, ammontando a 2,43 milioni di dollari. Il volume delle vendite di acciaio è diminuito dello 20%, fermandosi a 2,36 milioni di tonnellate. 

L’EBITDA di Gerdau si è attestato a 1,31 miliardi di real brasiliani (248,6 milioni di dollari), il 16,2% in meno su base annua, mentre il margine EBITDA è sceso al 15,1% dal 15,5% del secondo trimestre del 2019. 

1 USD = 5,30 BRL (05.08.2020)


Ultimi articoli collegati

Produzione brasiliana di acciaio grezzo in crescita ad agosto

Vale chiude definitivamente un impianto di manganese

Brasile: Samarco conferma la ripartenza a dicembre

Vale ha 15 giorni per rispondere al congelamento beni

Brasile: da ArcelorMittal e Gerdau idee per la ripresa del settore siderurgico brasiliano