Forte calo delle esportazioni di acciaio dell'Iran in marzo-giugno

lunedì, 27 luglio 2020 10:17:57 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nei primi tre mesi dell'anno persiano (20 marzo-20 giugno) l'Iran ha registrato un forte calo delle esportazioni di acciaio su base annua, a causa delle restrizioni imposte dal governo di acciaio del paese.

Secondo l'associazione dei produttori siderurgici iraniani, le esportazioni sono ammontate a 1,42 milioni di tonnellate nel periodo indicato, facendo registrare un calo del 43% su base annua. In particolare, le esportazioni di semilavorati sono scese del 27%, fermandosi a 1,04 milioni di tonnellate. L'export di billette e blumi è calato del 7%, a 837.000 tonnellate, mentre quello di bramme è crollato del 61%, a 204.000 tonnellate.  

Sempre nel periodo compreso tra il 20 marzo e il 20 giugno, l'Iran ha esportato prodotti finiti per 343.000 tonnellate, dato in contrazione del 49% su base annua. 


Ultimi articoli collegati

Coking coal, importazioni in forte crescita in Turchia ad agosto

Forte calo delle esportazioni di acciaio dell'Iran in marzo-settembre

Turchia: importazioni di coils a caldo in crescita ad agosto

Vergella, prima spedizione in Brasile per Kardemir

Turchia: export di vergella in calo nei primi otto mesi dell'anno