Feralpi: partnership con Gexcel per il monitoraggio 3D del rottame

giovedì, 24 giugno 2021 18:06:21 (GMT+3)   |   Brescia
       

L'innovazione tecnologica, in siderurgia, passa anche attraverso il monitoraggio dei flussi di rottame ferroso per un processo produttivo ottimizzato. Per questo motivo il Gruppo Feralpi, tra i principali produttori siderurgici in Europa, e Gexcel, azienda internazionale che sviluppa tecnologie per il rilievo 3D della realtà, hanno unito le forze per introdurre «sistemi avanzati capaci sia di ottenere periodicamente i volumi dei cumuli di rottame immagazzinati su una vasta area dello stabilimento, sia di raggiungere un'elevata rapidità di scansione e restituzione, garantendo l'accuratezza richiesta».

Feralpi ha spiegato che, grazie alla tecnologia laser scanner portatile HERON, in fase di modellazione 3D i cumuli vengono isolati dagli elementi strutturali dello stabilimento per definirne il volume. Oltre a garantire eccellente rapidità e accuratezza di misura, HERON consente di produrre nell'arco di mezza giornata un dettagliato report tecnico che certifica il volume dei cumuli di materiale misurati. Grazie a questo miglioramento tecnologico, ha affermato il produttore, si favorisce un approccio più efficiente alla gestione delle materie prime, con conseguenze positive sui costi di gestione.

«La transizione verso modelli di produzione con flussi ottimizzati significa – ha dichiarato Cesare Pasini, vice presidente del Gruppo Feralpi – accrescere la competitività dell'impresa. Lìinnovazione tecnologica è un supporto strategico per la gestione sempre più efficiente anche dei flussi di rottame e dei volumi dei cumuli di rottame. Calcolarli in tempi brevissimi e in modo facilmente replicabile vuol dire gestire al meglio una materia prima sempre più strategica».

Feralpi ha aggiunto che «l'opportunità di ottenere un Digital Twin (ossia un gemello digitale) dei propri siti, con la possibilità di condividere via cloud contenuti 3D in modo facile e veloce, rivoluziona l'approccio lavorativo aprendo a soluzioni innovative. Si pensi a quanto la condivisione via web e la navigazione immersiva del gemello digitale del proprio stabilimento possano rendere effettivo e agile il co-working tra tecnici, decisori e consulenti dislocati in diversi siti produttivi apportando un notevole risparmio di costi e di tempo». Questo approccio, ha concluso Feralpi, «può essere un valido aiuto per diverse finalità: a supporto dei piani di sicurezza, dell'ottimizzazione della movimentazione dei veicoli, nel revamping di impianti, nella gestione dei servizi di manutenzione con evidenti benefici in termini di efficienza delle procedure e dei processi decisionali».


Ultimi articoli collegati

Management 4 Steel: al via la seconda edizione, ORI Martin tra i partner

Acciai Speciali Terni: ThyssenKrupp annuncia la cessione ad Arvedi

Italia: brusco arretramento del rottame

Lombardia: approvate le linee guide per la gestione delle scorie nere da forno elettrico

Acciaierie d'Italia: CIGO rinnovata per tredici settimane dal 27 settembre