Feralpi: nei primi otto mesi produzione superiore ai livelli del 2019

giovedì, 07 ottobre 2021 16:59:10 (GMT+3)   |   Brescia
       

La produzione di Feralpi nei primi otto mesi di quest'anno è tornata ai livelli pre-Covid, anzi ha addirittura superato i volumi dello stesso periodo del 2019. Lo hanno annunciato il presidente Giuseppe Pasini e il CFO Vincenzo Maragliano durante una conferenza stampa tenutasi nella cornice della fiera Made in Steel. Il dato è cresciuto del 7% rispetto a gennaio-agosto 2019, ammontando a 1,73 milioni di tonnellate. Nel primo semestre, invece, i ricavi a livello di gruppo hanno raggiunto quota 879 milioni di euro, facendo registrare un aumento del 65,9% rispetto ai primi sei mesi del 2020. 
Questi risultati, ha spiegato il management, sono stati trainati dall'incremento sia dei volumi sia dei prezzi. In Italia in particolare hanno avuto un impatto positivo gli incentivi governativi nei settori delle costruzioni e dell'automotive. «I primi otto/nove mesi di quest'anno sono stati brillanti per l'intera filiera dell'acciaio – ha commentato il presidente Pasini –. Ora però intravediamo alcune ombre, dovute soprattutto all'escalation dei prezzi dell'energia elettrica e del gas. Un problema non solo italiano ma di tutta l'Europa». Feralpi non esclude eventuali interruzioni di produzione nei momenti più critici, interruzioni che in realtà si stanno già verificando, anche in ragione del recente raffreddamento del mercato del prodotto finito. 

Durante la conferenza si è parlato ampiamente anche degli sforzi del gruppo in tema di decarbonizzazione. Feralpi entro i prossimi cinque anni investirà circa 100 milioni di euro per produrre energie rinnovabili. L'obiettivo è raggiungere una potenza installata di oltre 100 megawatt destinata all'autoconsumo, per arrivare a coprire il 20% del fabbisogno energetico delle aziende del gruppo in Italia. Il Gruppo Feralpi punta a ridurre le emissioni di CO2 di circa 85.000 tonnellate all'anno a progetto concluso. L'investimento avrà anche un impatto economico positivo grazie ad un costo dell'energia elettrica competitivo rispetto ai valori di mercato.
La transizione richiederà competenze evolute. Per questo Feralpi ha creato il Technical Graduate Program, un programma dedicato a giovani tecnici, volto a sviluppare competenze specialistiche per ricoprire ruoli chiave nelle funzioni tecniche, sia a livello di Gruppo che di Operation. «Vogliamo che giovani menti brillanti aspirino ad entrare in Feralpi. In questo senso, vogliamo essere la Ferrari della siderurgia» ha affermato Pasini. 

Stefano Gennari


Ultimi articoli collegati

Feralpi lancia il Technical Graduate Program

Benso (Assofermet): «Con l'import i distributori a loro rischio hanno dato continuità di fornitura»

Federacciai: la siderurgia italiana è in salute

Pezzotti (Fersovere): «Ingiustificato tracollo dei prezzi del rottame»

Salvaguardia Ue: già esaurite le quote per alcuni prodotti