Eurostat: produzione industriale dell'area euro in calo a dicembre

mercoledì, 12 febbraio 2020 18:18:28 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Eurostat rende noto che a dicembre 2019 la produzione industriale nell’area euro ha registrato un calo del 2,1%, mentre nell’UE-27 ha registrato un calo del 2%, entrambi i dati su base mensile. A novembre 2019 la produzione industriale era rimasta stabile sia nell’area euro che nell’UE-27, sempre su base mensile. Su base annua la produzione industriale a dicembre ha registrato un calo del 4,1% nell’area dell’euro e una flessione del 3,9% nell’UE-27.

Rispetto a novembre, a dicembre 2019 la produzione di beni strumentali è diminuita del 4% nell’area euro e del 3,5% nell’UE-27; la produzione dei beni di consumo non durevoli è diminuita dell’1,3% nell’area euro e dell’1,2% nell’UE-27; la produzione dei beni di consumo durevoli è calata dell’1,1% nell’area euro e dell’1,4% nell’UE-27; la produzione dei beni intermedi ha registrato contrazioni dell’1,7% nell’area euro e dell’1,6% nell’UE-27. La produzione di energia è calata dello 0,5% nell’area euro e dello 0,7% nell’UE-27.

Prendendo in considerazione i singoli Stati membri, a dicembre i maggiori aumenti su base mensile sono stati registrati in Danimarca (7,2%), Portogallo (2,9%) e Grecia (2,5%), mentre le maggiori diminuzioni sono state in Irlanda (-6,2%), Ungheria (-3,8%) e Polonia (-3,0%).

Rispetto allo stesso mese del 2018, a dicembre 2019 la produzione di beni strumentali è diminuita del 6,7% nell'area euro e del 6% nell'UE-27; la produzione di beni di consumo non durevoli è aumentata dell'1,3% nell'area euro e dello 0,9% nell'UE-27; la produzione di beni di consumo durevoli è diminuita dell'1,4% nell'area euro e dello 0,9% nell'UE-27; la produzione di beni intermedi è scesa del 5,5% nell'area euro e del 4,9% nell'UE-27. La produzione di energia è diminuita del 2,3% nell'area euro e del 3% nell'UE-27.

A dicembre i maggiori aumenti su base annua sono stati registrati a Malta (7,6%), Portogallo (3,9%) e Polonia (1,3%), le maggiori diminuzioni in Estonia (-9,9%), Romania (-8,9%) e Germania (-7,2%).


Ultimi articoli collegati

Cina: previsto un calo dell'export di acciaio nel primo trimestre

Minerale di ferro, prezzi al 24 febbraio

Cresce l'import statunitense di utensili a dicembre

Minerale di ferro, prezzi supportati da un miglioramento del sentiment in Cina

Prezzi delle lamiere stabili negli USA