EUROFER soddisfatta della decisione di registrare le importazioni di HRC turchi

lunedì, 16 novembre 2020 16:55:54 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La European Steel Association (EUROFER) ha accolto con favore la decisione della Commissione europea di disporre la registrazione delle importazioni dei coils laminati a caldo (HRC) provenienti dalla Turchia. «Mentre si svolge l'indagine lunga quattordici mesi, le importazioni restano volatili e possono danneggiare rapidamente il mercato dell'UE» ha affermato Axel Eggert, direttore generale di EUROFER, aggiungendo che «pertanto, la registrazione è uno strumento di fondamentale imortanza per garantire l'efficacia degli strumenti di difesa commerciale dell'UE».

Come già riportato da SteelOrbis, la richiesta di registrazione delle importazioni di HRC turchi era stata richiesta da EUROFER a settembre. L'indagine antidumping si concluderà a gennaio 2021. Se il procedimento confermasse l'esistenza di pratiche di dumping, le importazioni di HRC turchi nell'UE potrebbero essere soggette a dazi antidumping retroattivi a partire dalla metà di novembre. 


Ultimi articoli collegati

Turchia: importazioni di coils a caldo in forte crescita a marzo

Turchia: Habaş aumenterà la capacità di produzione di laminati a caldo

Esportatori turchi: i dazi UE sugli HRC sono il risultato delle pressioni dei produttori europei

UE: dazio antidumping definitivo sui coils a caldo turchi

Coils a caldo, la Turchia sospende l'indagine contro le importazioni dall'UE