Eurofer: export Ue di acciaio calato del 18% nel 2020

venerdì, 07 maggio 2021 17:38:14 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Le esportazioni dall'Ue di prodotti siderurgici verso i paesi terzi sono diminuite del 16% su base annua nel quarto trimestre del 2020, secondo il report dal titolo "Economic and Steel Market Outlook 2021-2022/Q2 2021" redatto dall'Economic Committee di Eurofer. Nell'intero 2020, le esportazioni totali di acciaio sono diminuite del 18% rispetto all'anno precedente, a fronte di un calo del 17% nelle esportazioni di prodotti piani e di una contrazione del 16% nell'export di prodotti lunghi. Nello stesso anno, le esportazioni di prodotti finiti in acciaio sono diminuite del 17% su base annua. 
Nei primi due mesi del 2021, le esportazioni di prodotti finiti in acciaio sono diminuite del 14% su base annua.

Eurofer ha affermato che Turchia, Stati Uniti, Svizzera, Cina e Algeria sono state le principali destinazioni dell'export di acciaio dall'Ue nel quarto trimestre del 2020, seguite da Egitto e Russia. I primi cinque paesi insieme hanno rappresentato il 41% delle esportazioni totali di prodotti finiti dell'Ue nello stesso periodo. 

Nel 2020, le esportazioni di prodotti finiti in Cina sono aumentate del 18%, mentre le esportazioni verso l'Egitto sono cresciute del 9%. Le esportazioni in Turchia, Russia e Algeria hanno registrato riduzioni rispettivamente del 13%, del 38% e del 44% rispetto all'anno precedente. Anche le esportazioni negli Stati Uniti e in Svizzera sono diminuite, rispettivamente del 33% e dell'8%.

Secondo Eurofer, nel 2020 le esportazioni di prodotti piani hanno rappresentato il 66% delle esportazioni di prodotti finiti, mentre l'export di lunghi ha rappresentato il restante 34%.


Ultimi articoli collegati

Coils zincati a caldo, Commissione Ue pronta ad avviare un'indagine contro Turchia e Russia

ACEA critica la proposta dell'Ue di estendere la salvaguardia sull'acciaio

CELSA collabora con Van Merksteijn per espandersi in Francia, Belgio e Paesi Bassi

Voestalpine torna all'utile nell'anno finanziario 2020/21

Coils a caldo, calo delle esportazioni turche da marzo ad aprile