EUROFER e altre associazioni industriali europee: necessario scongiurare una Brexit "no deal"

mercoledì, 13 marzo 2019 15:53:35 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La European Steel Association (EUROFER) ha rilasciato una dichiarazione congiunta sottoscritta da varie organizzazioni industriali europee nella quale si afferma che una Brexit "no deal" avrà un impatto negativo sulle catene di approvvigionamento in tutti i settori e metterà a rischio posti di lavoro.

Nel comunicato si afferma che le catene del valore si sono strettamente intrecciate per le imprese dell'UE e del Regno Unito grazie a oltre 40 anni di integrazione economica e 25 anni di programmi per il mercato unico. Di conseguenza, un'uscita del Regno Unito dall'UE senza un accordo che stabilisca cosa succederà dopo porterebbe al caos.

Il documento afferma inoltre che i ritardi presso le dogane e i problemi nella fornitura di tutti i beni, compresi alimenti e medicinali, avranno ripercussioni sulle comunità e determineranno costi ingenti per le imprese e i governi. In molte aree, le imprese non conoscono ancora le condizioni commerciali in cui opereranno e le aziende più piccole stanno già vivendo problemi di flussi di cassa a causa della forte incertezza. I posti di lavoro sarebbero inoltre a rischio in quanto diverse aziende, non riuscendo a gestire i cambiamenti, potrebbero dover chiudere o ridimensionarsi.

Le organizzazioni partecipanti hanno invitato entrambe le parti a garantire un accordo sull'uscita dall'UE e un periodo di transizione, in modo da dare tempo alle imprese di adattarsi e consentire all'UE e al Regno Unito di configurare le proprie relazioni future.

La dichiarazione è stata firmata dal Consiglio europeo delle industrie chimiche (Cefic), dalla UK Chemical Industries Association (CIA), da BusinessEurope, dall'associazione europea dei costruttori di automobili (ACEA), da Eurelectric, FoodDrinkEurope, da FuelsEurope, dalla European Association of Metals (Eurometaux), dalla European Steel Association (EUROFER), dalla Confederazione europea dell'abbigliamento e del tessile (EURATEX), dall'Associazione delle camere di commercio e dell'industria europee (EUROCHAMBRES), da EuroCommerce e da European Aluminium. 


Ultimi articoli collegati

Tondo, i produttori portoghesi riducono i prezzi

Tata Steel pensa di separare gli impianti britannici da quelli olandesi

EUROFER: in Europa peggior performance della domanda di acciaio dal 2012

Coils a caldo, EUROFER chiede un'indagine antidumping contro la Turchia

Roland Berger: la siderurgia europea deve investire 100 miliardi per essere carbon neutral entro il 2050