De Paula, Alacero: "Misure commerciali di difesa cruciali per mantenere la competitività in America Latina"

giovedì, 08 novembre 2018 12:23:59 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo Jefferson de Paula, presidente di Alacero, le misure commerciali di difesa saranno fondamentali affinché l'America Latina riesca nell’intento di aumentare i tassi di produzione e del consumo di acciaio.

“Queste azioni sono molto importanti per ripristinare la competitività del nostro mercato regionale”, ha dichiarato de Paula in un comunicato alla 59° conferenza tenuta questa settimana da Alacero a Cartagena de Indias, in Colombia.

Alacero afferma che nonostante una moderata ripresa iniziata lo scorso anno e mantenutasi nel corso del 2018, è “estremamente importante” combattere le distorsioni del mercato, provocate specialmente dalla Cina.

“L’industria globale e regionale continua ad essere fortemente influenzata dall'eccesso di capacità installata nel mondo, di cui la Cina è il principale colpevole. L’industria siderurgica cinese continua ad essere un’economia non di mercato, che beneficia di sussidi e influisce sulle condizioni della concorrenza nel mercato globale”, ha dichiarato De Paula.

Secondo Alacero, i produttori siderurgici latinoamericani si attengono alle regole, e allo stesso tempo devono competere contro le società cinesi e i loro governi che inondano il continente con acciaio di cui si liberano attraverso il dumping.

L’associazione siderurgica ha sottolineato come la Colombia sia uno tra i paesi più colpiti dalle importazioni cinesi. Le importazioni dello scorso anno hanno rappresentato il 17% del consumo, mentre nel periodo tra gennaio e marzo 2018, il 13%. I consumi sono diminuiti nel resto dei principali paesi che importano dalla Cina, ad eccezione del Brasile, dove le importazioni dalla Cina sono aumentate dal 4,5% del 2017 al 5,5% tra gennaio e marzo 2018.

“Oggi più che mai, siamo impegnati in azioni che aumentino la nostra competitività. Per quanto riguarda Alacero, restiamo fermi nei nostri sforzi per combattere il commercio sleale, in particolare i prodotti cinesi. 44 delle 66 misure di salvaguardia antidumping o relative all’acciaio nella regione sono contro la Cina”, ha affermato De Paula.

Il presidente di Alacero ha inoltre evidenziato altri fronti di battaglia, come gli sforzi congiunti di Alacero e delle associazioni nazionali con i rispettivi governi per stimolare i flussi commerciali tra i paesi del continente e sfruttare il momento di ripresa economica per risolvere problemi storici e comuni tra i paesi della regione, in particolare per quanto riguarda le infrastrutture.


Ultimi articoli collegati

Ministro Gualtieri: «Ilva resti con un azionista di maggioranza privato»

Produzione argentina di acciaio grezzo in calo a dicembre e nel 2019

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia