Danieli fornirà un impianto DRI al produttore russo OMK

giovedì, 03 settembre 2020 17:24:02 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il produttore italiano di impianti Danieli ha annunciato di aver firmato un accordo con il produttore russo OMK per la fornitura di un nuovo impianto di riduzione diretta (DRI) che sarà installato presso l’acciaieria Vyksa Steel Works. La fornitura di Danieli vale 430 milioni di euro, mentre ammonta a 1,5 miliardi l'investimento complessivo del produttore russo in un impianto per produrre acciaio senza l'utilizzo di carbone. 

L’impianto di riduzione diretta avrà una capacita produttiva annua di 2,5 milioni di tonnellate di DRI di prima qualità. Sarà il più grande a modulo singolo in Russia ed entrerà in funzione nel 2024. A regime vedrà l'impiego di circa 2.000 persone.

L'investimento di OMK e il percorso di processo selezionato (l'Energiron Technology), sviluppato congiuntamente da Danieli e Tenova, faciliteranno la produzione competitiva di "acciaio verde" da parte di OMK.

L'ing. Gianpietro Benedetti, presidente di Danieli, ha dichiarato che «questo sarà il primo impianto integrato environmental friendly della regione Paneuropea. Praticamente con 64% di emissioni CO2 in meno se confrontati con i migliori altiforni, ovvero di ultima generazione. In buona sostanza questo impianto è esempio concreto e all’avanguardia per la produzione di "green steel"».

La collaborazione tra Danieli e OMK nacque nel 2004, ma il plantmaker italiano è presente in Russia dal 1975. 


Ultimi articoli collegati

Acciaio, produzione mondiale in calo nei primi nove mesi del 2020

Danieli punta a colmare il gap competitivo con Cina e India

Dillinger Hütte fornisce lamiere da treno al parco eolico Hornsea One

Belgio: NLMK Clabecq investe 30 milioni di euro per ampliare la gamma lamiere

Tubi, il produttore russo OMK amplia la sua gamma