Danieli aggiorna il laminatoio lamiere di Marcegaglia Palini & Bertoli

martedì, 26 gennaio 2021 18:25:34 (GMT+3)   |   Brescia
       

Il costruttore di impianti Danieli ha annunciato che la sua controllata Danieli Service ha eseguito un aggiornamento del laminatoio per lamiere di Marcegaglia Palini & Bertoli, con sede a San Giorgio di Nogaro. Più nello specifico, Danieli Service ha effettuato il ripristino dell'assetto cilindri della gabbia di laminazione, il ricondizionamento delle guarniture e fornito piastre di usura (lardoni) DanLiners. Scopo del progetto è stato quello di migliorare la capacità della gabbia di laminazione di assicurare le migliori tolleranze di lavorazione; in particolare, la planarità della lamiera, soprattutto negli spessori sottili. 
L'utilizzo dei lardoni DanLiners e l'installazione di un sistema automatico di ingrassaggio, ha sottolineato Danieli, permetteranno di estendere la durata delle prestazioni dell'impianto, nonché di ridurre le attività di manutenzione. La soluzione ingegneristica sviluppata dal team tecnico di Danieli consente infatti al laminatoio di Marcegaglia di apportare futuri miglioramenti tecnologici, evitando ulteriori operazioni di lavorazione, ulteriori fermi nonché costi di mobilitazione.

Palini & Bertoli fa parte del Gruppo Marcegaglia dalla fine del 2019, quando il produttore con sede a Gazoldo degli Ippoliti (MN) la acquistò dal gruppo russo Evraz. L'obiettivo dichiarato da Marcegaglia al momento dell'acquisizione fu quello di dare vita a «un nuovo polo industriale in grado di trasformare con 200 addetti un milione di tonnellate d'acciaio l'anno, per un controvalore superiore ai 500 milioni di euro».

Stefano Gennari


Ultimi articoli collegati

Feralpi Siderurgica, da Intesa Sanpaolo linea di credito per investimenti green

UE: disposta la registrazione delle importazioni di piani inox a freddo originari di India e Indonesia

UE, nessun dazio compensativo provvisorio sui laminati a caldo turchi

Ancora forti i prezzi dei coils nel mercato UE

Federacciai: produzione in leggero aumento a gennaio