CSN prevede basse scorte di acciaio e minerale di ferro per la fine dell'anno

lunedì, 19 novembre 2018 12:16:33 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Commentando i risultati del terzo trimestre, un dirigente di Companhia Siderurgica Nacional (CSN) aveva dichiarato che il produttore siderurgico brasiliano prevede di mantenere le scorte di acciaio e minerale di ferro su livelli ridotti a fine anno. All’inizio della scorsa settimana, CSN ha risposto alle domande della Security Exchange Commission (CVM) del Brasile riguardo a tale dichiarazione.

L’amministratore delegato Benjamin Steinbruch ha riferito agli analisti durante una conference call che la società dovrebbe chiudere l’anno con scorte vicino allo “zero”, sia per quanto riguarda l’acciaio che il minerale di ferro. La società ha affermato che la dichiarazione è soltanto una previsione, non una garanzia del fatto che le scorte saranno basse.

Secondo Steinbruch, la società potrebbe raggiungere il livello minimo di scorte degli ultimi anni, e ciò potrebbe far salire i prezzi dell'acciaio nel caso in cui l'economia del Brasile migliorasse l'anno prossimo.

La previsione tiene conto dell'ottimismo di CSN sul fatto che nel 2019 il mercato interno brasiliano registri un’ulteriore ripresa. Steinbruch ha dichiarato che la produzione di acciaio di CSN è già stata venduta per la parte rimanente dell'anno.


Ultimi articoli collegati

Corte brasiliana impedisce il licenziamento di lavoratori da parte di Usminas

Il settore minerario brasiliano sarà il primo a riprendersi dopo la pandemia

Crescono i prezzi del minerale ferroso brasiliano

Produttore brasiliano CSN in perdita il primo trimestre 2020

Brasile: ArcelorMittal investe su un nuovo impianto di tubi