Crescono le scorte di minerale ferroso nei porti cinesi 

venerdì, 19 marzo 2021 16:08:09 (GMT+3)   |   Shanghai
       

In data 15 marzo le scorte di minerale di ferro nei 33 principali porti cinesi sono ammontate a 121,99 milioni di tonnellate, facendo registrare una crescita dello 0,65% (o di 780.000 tonnellate) rispetto all’8 marzo. Lo ha comunicato l'Agenzia Nuova Cina. 

I prezzi del minerale di ferro di importazione sono fortemente diminuiti a causa del calo dei tassi di utilizzo degli altiforni in Cina. È probabile che la domanda di minerale ferroso diminuirà, poiché il Ministero cinese dell'Industria e della Tecnologia dell'Informazione ha esortato i produttori siderurgici a ridurre la produzione di acciaio grezzo per contribuire al raggiungimento della "carbon neutrality". Nel breve periodo, le condizioni metereologiche miglioreranno, e ciò influenzerà positivamente le attività di costruzione, stimolerà la domanda di acciaio e avrà probabilmente un impatto positivo sui prezzi del minerale di ferro. 


Ultimi articoli collegati

Carbone e lignite, in Cina calo delle importazioni in gennaio-marzo

Minerale di ferro, crescono le importazioni cinesi nei primi tre mesi

Crescono le importazioni cinesi di acciaio in gennaio-marzo

Cina: in diminuzione le scorte dei cinque principali prodotti finiti 

Cina: forte crescita degli utili dei produttori siderurgici in gennaio-febbraio