Coronavirus, Tata Steel Europe e Liberty Steel riducono la produzione

venerdì, 27 marzo 2020 16:53:45 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La divisione europea del produttore siderurgico indiano Tata Steel ha annunciato che ridurrà la produzione nei Paesi Bassi e in Gran Bretagna. La decisione di Tata Steel Europe è dovuta al calo della domanda, dovuto a suo volta alle serrate di numerosi costruttori d'auto europei dopo la diffusione dell'epidemia di coronavirus. 
L'azienda ha precisato che ridurrà la produzione di acciaio liquido mentre manterrà le operazioni di tutti e quattro gli altiforni di IJmuiden (Paesi Bassi) e Port Talbot (Galles). Non ha chiarito tuttavia di quanto ridurrà esattamente la produzione. 

Nel frattempo Liberty Steel Group, del gruppo industriale GFG Alliance, ha dichiarato che la produzione continuerà ad essere calibrata rispetto alla domanda in ogni impianto del gruppo. In ogni caso, verrà data priorità alla sicurezza dei lavoratori. 


Ultimi articoli collegati

Nuovi acquisti di rottame in Turchia, HMS I/II 80:20 a quota 500 $/t

Liberty Steel UK vicina all'ottenimento di un prestito da 200 milioni di sterline

ArcelorMittal, il primo trimestre 2021 è stato il migliore dell'ultimo decennio

ThyssenKrupp collabora con HKM e il porto di Rotterdam per l'approvvigionamento di idrogeno

Crescita a doppia cifra per la produzione mondiale di acciaio a marzo